Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Ultime notizie

MALTATTACK

Misure a tutela dell'incolumità pubblica e della vivibilità urbana

in occasione della manifestazione

 

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, richiamata la circolare emanata del Prefetto di Chieti del 30 giugno 2017, in cui vengono riassunte alcune indicazioni emerse nel corso della riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica relativamente alla gestione della manifestazione “Maltattack” e preso atto che già nelle direttive emanate dal Capo della Polizia l’adozione di provvedimenti finalizzati al divieto di vendita di bevande in contenitori di vetro e in lattine viene menzionata tra le misure atte a garantire, in occasione di manifestazioni pubbliche, l’integrazione tra esigenze di tutela della sicurezza e della incolumità personale, ha emesso l’Ordinanza n. 145 del 7 luglio 2017 (che si allega) con la quale, dalle ore 19,30 del 7 luglio alle ore 3.00 del 8 luglio c.a. e dalle 19,30 del 8 luglio alla ore 3,00 del 9 luglio, in Piazza Maltaenelle aree pubbliche interessate allo svolgimento della manifestazione (via Arniense dall’intersezione con via Nicola da Guardiagrele all’intersezione con via dei Crociferi; Piazza Matteotti; Corso Marrucino dall’intersezione con piazza Valignani all’intersezione con via Arniense; via Pollione, via Arcivescovado, piazza San Giustino; via San Michele nel tratto compreso tra l’intersezione con via S. Antonio Abate) vengono disposti i seguenti divieti:  

Attachments:
FileFile size
Download this file (Ordinanza n  145 Maltattack.pdf)Ordinanza n 145 Maltattack.pdf72 kB

Leggi tutto...

Maltattack 2017. 8 luglio:musica, arte e divertimento in piazza Malta. Trasporti pubblici tra la parte alta e bassa della città fino alle 3.30

“Torna l’estate e anche la VII edizione di Maltattack. Domani 8 luglio aspettiamo i giovani abruzzesi nella storica piazza della verdura di Chieti: piazza Malta”.

Ad annunciare questa mattina l’edizione 2017 di Maltattack, Ferdinando D’Alessio e Guido Obletterdell'Associazione Afterhouse dei Giovani delle Acli di Chieti (GA), il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, l’Assessore alle Manifestazioni, Antonio Viola, e la presidente della Commissione “Cultura, Turismo, Sport e Manifestazioni”, Consigliera Comunale Maura Micomonaco.

Leggi tutto...

Alexander Kobrin al Teatro Marrucino

Il grande pianista russo si esibirà con il M° Giuliano Mazzoccante

Sold-out la Masterclass didattica organizzata per l’occasione

con partecipazioni dalla Spagna e dalla Cina

Dopo il successo della stagione concertistica promossa con l’Associazione  “ArtEnsemble”, il Teatro Marrucino si prepara ad ospitare  un evento di grande rilevanza artistica.

Sabato 8 luglio alle 20.30, Alexander Kobrin, il pianista moscovita con il maggior numero di premi e riconoscimenti al mondo (tra questi il prestigioso primo premio del Busoni e la medaglia d’oro del Van Cliburn in Texas), si esibirà con il M° Giuliano Mazzoccante.

Il concerto è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, l’Assessore alla Cultura e Manifestazioni, Antonio Viola, il Presidente della Deputazione teatrale Teatro Marrucino, Cristiano Sicari, e il M° Giuliano Mazzoccante.

Leggi tutto...

Sciopero lavoratori Dayco: proseguono i contatti del Sindaco con le Istituzioni - Questa mattina incontro in Municipio con le rappresentanze sindacali

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, all’indomani della protesta messa in atto dai lavoratori Dayco dello stabilimento di Chieti, in sciopero per l’annuncio di 135 esuberi e la consegna al Prefetto di Chieti della fascia da sindaco in segno di solidarietà per i dipendenti, ha avviato i contatti con le istituzioni e le rappresentanze sindacali al fine di trovare un momento di confronto con l’azienda per definire la questione relativa alla dichiarazione degli esuberi che, come testimoniano anche gli ultimi incontri dei vertici aziendali con le parti sociali (l’ultimo l’11 maggio scorso), non appaiono giustificati alla luce degli utili dell’azienda.