Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Ultime notizie

Assistenza scolastica alunni diversamente abili

Assessore Di Biase “Comune di Chieti e dirigenti scolastici stanno definendo necessità e priorità per ottemperare alle esigenze degli alunni con disturbi specifici”

 

In corso l’esamina dettagliata delle domande per accedere alla legge 104

 

“La mia cultura personale, famigliare e lavorativa ha sempre portato a confrontarmi con la disabilità. Conosco direttamente le problematiche che le famiglie si trovano ad affrontare nel quotidiano e ritengo che la scuola abbia il compito di sostenere i diversamente abili e ancor di più le istituzioni pubbliche come il Comune. Mi colpiscono e mi rammaricano, pertanto, le dichiarazioni rilasciate dalle sigle sindacali in merito all'assistenza scolastica specialistica prevista dalla legge 104/1992, perché non corrispondono al vero”. È il commento dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, Carla Di Biase, alle affermazioni diffuse dai sindacati sull’assistenza specialistica dei diversamente abili garantita dal Comune di Chieti.

«Dal 16 settembre, data di inizio del nuovo anno scolastico così come stabilito dalla Regione Abruzzo – specifica l’Assessore Di Biase - il Comune di Chieti, per il tramite della Società Chieti Solidale, ha garantito l'assistenza scolastica agli alunni diversamente abili che fruiscono della legge 104 comma 3. Discorso diverso è quello attinente al comma 1 della stessa legge per il quale si è deciso, in accordo con i dirigenti, di riorganizzare il servizio in base alle prioritàQueste ultime, in particolare, saranno rilevate dalle schede che le stesse scuole ci forniranno, selezionando i casi in cui è sufficiente l'insegnante di sostegno, quelli in cui può intervenire il docente di potenziamento e, infine, dove è necessario l'intervento dell'assistente educativo. I dati forniti dai dirigenti scolastici, sovrapposti a quelli prodotti dal Comune, metteranno in evidenza le necessità.

Leggi tutto...

IN ABRUZZO TORNA IL FESTIVAL DEL CREATO PER FAR DIALOGARE CULTURE, RELIGIONI E POPOLI - Tre giorni di eventi nel cuore di Chieti dal 20 al 22 settembre

Torna a Chieti, dal 20 al 22 settembre 2019, il Festival del Creato, manifestazione nata da un’iniziativa dell’Ordine francescano secolare d’Abruzzo in collaborazione con l'Opera missionaria francescana e supportata dall’Arcidiocesi di Chieti-Vasto e dal Comune di Chieti.

Il tema scelto per questa quarta edizione, in comune con il più longevo “Festival Francescano” di Bologna è il “Dialogo”. Titolo della manifestazione che animerà la tre giorni di festa e cultura e richiamerà a Chieti un pubblico proveniente da tutta Italia è infatti "Dialoghi-amo. Per una cultura dell’incontro".

Conferenze, spettacoli, concerti, workshop, laboratori, attività di piazza e momenti spirituali si alterneranno dalle 9 del mattino alle 9 di sera in piazza G. B. Vico, palazzo de’ Mayo e Corso Marrucino per dare vita ad una singolare contaminazione culturale, religiosa e artistica.

Leggi tutto...

Raccolta Differenziata: Amministrazione, Tecnici Comunali e Consorzio Formula Ambiente incontrano amministratori di condominio e associazioni di categoria il 19 settembre a Chieti Scalo

Un incontro per parlare delle nuove modalità di svolgimento del Servizio di Igiene Urbana

 

L’Assessore alla Gestione del Servizio di Igiene Urbana, Alessandro Bevilacqua, rende noto che giovedì 19 settembre 2019, alle ore 16.00, presso la sede della delegazione comunale di Chieti Scalo, in piazza Carafa, si terrà un incontro aperto alle associazioni di categoria e agli amministratori di condominio, nel corso del quale saranno affrontate le modifiche inserite nel nuovo appalto di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e le modalità di svolgimento del servizio.

Leggi tutto...

La via d'uscita "spot contro violenza donne"