Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Ultime notizie

Restituzione trasferimenti erariali ICI: il Comune di Chieti cita in giudizio il Ministero dell’Interno e il MEF

900mila euro i rimborsi che il Comune deve ricevere dal Governo

 

“Il Comune di Chieti cita in giudizio il Ministero dell’Interno e il Ministero dell’Economia e delle Finanze per il mancato trasferimento erariale dell’ICI per gli anni che vanno dal 2002 al 2009, riguardante gli immobili di categoria catastale D (fabbricati industriali, banche, opifici), per un importo economico pari ad € 890.480,37”. È quanto comunica il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio.

Le parti sono invitate a comparire innanzi il Tribunale di L’Aquila per l’udienza fissata il 23 marzo 2020.

«Il Ministero dell’Interno e il Ministero dell’Economia e delle Finanze – commenta il Sindaco Di Primio - in base all’art. 64 Legge 388/2000 non hanno adempiuto al pagamento del debito dovuto al Comune di Chieti in base alla compensazione dei “minori introiti” con il trasferimento erariale degli immobili di categoria catastale D passati ad autodeterminazione della rendita catastale.

La Legge 388/2000 (finanziaria 2001) e le successive Circolari del Ministero degli Interni e del Dipartimento delle Finanze (rispettivamente n.6/2008 e n. 27100/2008), stabilivano infatti che, a decorrere dal 2001 e per ogni anno successivo, lo Stato avesse compensato i minori introiti relativi all’ICI riscossi dai Comuni, per effetto dei minori imponibili derivanti dalla autodeterminazione delle rendite catastali dei fabbricati gruppo D, con un corrispondente aumento dei trasferimenti erariali. In base alla legge, l’entità del minor gettito ICI andava calcolata, ogni anno, in misura pari alla differenza tra quanto effettivamente incassato dal Comune per ciascuna annualità e quanto sarebbe stato

Leggi tutto...

Festività Natalizie: orari apertura al pubblico degli Uffici Comunali

L’Assessore al Personale del Comune di Chieti, Antonio Viola, comunica che in occasione delle festività natalizie, gli uffici comunali anticiperanno i rientri pomeridiani previsti per martedì 24 e martedì 31 dicembre nelle giornate di lunedì 23 e lunedì 30 dicembre 2019.

Nello specifico, nelle giornate del 23 e del 30 dicembre 2019, L’ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO DEGLI SPORTELLI di Anagrafe e Stato Civile, SITUATI PRESSO LA SEDE DELL’EX BANCA D’ITALIA, IN CORSO MARRUCINO, saranno i seguenti:

Sportello Anagrafe  (rilascio certificati anagrafici, CIE, autentiche, cambi di residenza) dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 16.30;

Sportello di Stato Civile (rilascio certificati ed estratti di nascita, matrimonio, decessi)  dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 16.30;

Ufficio di Stato Civile (formazione atti di stato civile) dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 16.30

Sempre nelle giornate del 23 e del 30 dicembre 2019, L’ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO DELLO SPORTELLO ANAGRAFE  DI  CHIETI SCALO, IN PIAZZA CARAFA, sarà il seguente:  dalle ore  8.30  alle  13.00 e dalle  15.30  alle  17.00

Nella giornata del 24 e del 31 dicembre gli sportelli saranno aperti solo la mattina.

 

Il Museo d’Arte “C. Barbella” sarà chiuso al pubblico il 24 e il 31 dicembre 2019

 

NASCE “CHIETI IN RETE”

Un progetto sociale e di solidarietà che vede le associazioni di volontariato e di protezione civile sempre più presenti sul territorio e vicine alla cittadinanza

 

Domenica 15 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, alla Villa Comunale

 

L’Amministrazione Comunale di Chieti/Assessorato alle Politiche Sociali insieme a Chieti Solidale e al CSV della provincia di Chieti, domenica 15 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, alla Villa Comunale di Chieti, presenterà il progetto ‘CHIETI IN RETE’”. Lo rende noto l’Assessore alle Politiche Sociali, Emilia De Matteo.  

«Consapevoli dell’importanza e del ruolo del volontariato per la crescita e lo sviluppo della comunità – commenta l’Assessore De Matteo - il progetto “Chieti in Rete”, promosso dalla Cooperativa Sociale “Nonna Anna”, intende valorizzare le organizzazioni di volontariato attraverso un Protocollo d’Intesa che possa consentire un efficace raccordo di esperienze  e di scelte a favore della cittadinanza.

Gli Enti pubblici, sempre più spesso garantiscono interventi di solidarietà, prevenzione, emergenza e informazione grazie alla collaborazione con le associazioni di riferimento. Per tale motivo la creazione di un sistema integrato di conoscenze e servizi nel settore del volontariato consentirà di operare nelle varie circostanze con interventi mirati». 

Il Protocollo d’Intesa, che sarà sottoscrittodalle associazioni e dagli Enti no profit NONNA ANNA Cooperativa Sociale – Residenza per la Terza

Leggi tutto...

La via d'uscita "spot contro violenza donne"