Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Regolamento della Commissione per le Pari Opportunità

L’Assessore alle Pari Opportunità, Emilia De Matteo, a seguito dell’approvazione dell’istituzione della Commissione per le Pari Opportunità e relativo Regolamento, avvenuta all’unanimità nel corso del Consiglio Comunale odierno, ha emesso la seguente nota.

«L’approvazione della Commissione Pari Opportunità – ha dichiarato l’Assessore De Matteo – rappresenta un importantissimo traguardo raggiunto dall’Amministrazione Comunale del Sindaco Di Primio che ha posto all’attenzione della IV e VI Commissione l’istituzione di tale, innovativo  strumento ed il suo relativo regolamento.

La sua approvazione conferma l’impegno convinto del Comune di Chieti in interventi seri e strutturati sul fronte dell’educazione, dell’informazione e della prevenzione. Con questo atto si valorizza, altresì, la partecipazione femminile alla vita amministrativa, dando un impulso forte alle politiche di genere

Vi è stato un approfondito esame da parte dei componenti delle due Commissioni Consiliari permanenti che ha portato alla predisposizione del documento posto oggi al vaglio del Consiglio Comunale che lo ha approvato all’unanimità.

Desidero, pertanto, ringraziare i Consiglieri Comunali sia di maggioranza sia di opposizione, i Presidenti ed i Componenti delle Commissioni che hanno lavorato al documento.

Il principio della parità tra uomini e donne costituisce uno dei principi fondamentali del diritto comunitario tendente ad eliminare le disuguaglianze ed a promuovere la parità tra uomini e donne.

Coerentemente con tali premesse, il governo Di Primio ha fortemente voluto dar vita ad una Commissione specificamente dedicata alla valorizzazione del ruolo delle donne, ovvero al superamento degli atteggiamenti discriminatori, spesso anche inconsapevolmente praticati nei loro confronti.

L’attività della Commissione sarà orientata a mettere in atto tutte quelle iniziative che possano contribuire alla rimozione di comportamenti discriminatori; all’informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla parità di genere; ad esprimere pareri di indirizzo generale sul tema della parità; a proporre interventi idonei a rimuovere gli ostacoli di ordine economico, sociale, culturale ed istituzionale che costituiscono discriminazione diretta o indiretta nei confronti delle donne.

La funzione generale della Commissione consiste nella disamina delle problematiche riguardanti la condizione femminile nel contesto sociale, culturale, politico e lavorativo locale, al fine di formulare proposte e pareri in ordine alle azioni da attuare a livello comunale per il conseguimento delle pari opportunità tra donne e uomini nel quadro e nel rispetto della vigente legislazione.

La Commissione sarà composta da 15 membri eletti dal Consiglio Comunale. Sono, inoltre, componenti di diritto le Consigliere comunali elette, l’Assessore Comunale alle Pari Opportunità e la Consigliera di parità nominata dal Ministero del Lavoro presso la Provincia di Chieti.

Entro sessanta giorni dall’approvazione, il Sindaco pubblicherà un Avviso per la presentazione delle candidature a componente della Commissione.

Al termine di ogni anno, e comunque non oltre il 30 gennaio dell’anno successivo, la Commissione dovrà consegnare al Sindaco ed al Presidente del Consiglio Comunale una relazione sull’attività svolta.»

 

 

L’Ufficio Stampa

 

 

 Regolamento