Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Piazza Vittorio Emanuele II

La spaziosa piazza presenta, oltre alla Cattedrale di San Giustino, come sue quinte alcuni degli edifici più importanti e rappresentativi della città come il Palazzo Comunale, già Palazzo Valignani, in stile neoclassico che mostra un cortile a loggia ornato di nicchie; su di una colonna romana è sita la statua bronzea di Achille a cavallo simbolo della città di Chieti. Il palazzo adiacente a quello comunale fu nel Seicento dimora dell’artista Giovan Battista Spinelli, chiamato oggi palazzo Sirolli se ne può ammirare il portale a bugne lisce. Altri notevoli edifici sono quelli posti frontalmente alla Cattdrale: palazzo Mezzanotte, costruito alla fine dell’ottocento da Biase Mezzanotte, dalla imponente mole che ricalca uno stile architettonico rinascimentale, e palazzo Obletter nato dall’accorpamento di più edifici che vanno dalla fine del settecento agli inizi del novecento e che nel complesso mostra uno stile architettonico classico anche se con alcuni particolari decorativi barocchi. Nella piazza si trovano anche il Palazzo di Giustizia, in stile neogotico, e due statue bronzee opere dell’artista teatino contemporaneo Luciano Primavera, raffiguranti una San Giustino e altra Padre Alessandro Valignani.