Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Palazzo Zambra

Il palazzo fu eretto dal barone Vincenzo Maria Del Monaco alla metà del 1700, quindi passò di proprietà alla famiglia Zambra nel 1817 acquistato da Don Ferdinado, allora Camerlengo della città di Chieti. Dal 1993 è sede della Soprintendenza Archeologica d’Abruzzo. L’edificio si sviluppa nell’interno in vasti saloni con alte volte, dei quali quello di rappresentanza conserva affrescato lo stemma di famiglia. La facciata si presenta imponente ma allo stesso tempo ben armonizzata nella stretta stradina, con finestre doppiamente incorniciate e portale lapideo decorato da volute e conchiglie.