Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Palazzo Lepri

Il complesso di Palazzo Lepri sorge dove era ospitato l’antico ospedale dei Pellegrini annesso alla Chiesa della SS. Trinità. Messo in vendita fu acquistato dalla famiglia Felici Humani, nobile famiglia Teatina, e per il matrimonio di Maria Maddalena con un Monaco-La Valletta passò a questo casato. Le nozze, avvenute nel primo ventennio del 1800, ne favorirono gli abbellimenti; a questo periodo risale la decorazione del salone da parte dell’artista teatino Raffaele Del Ponte. Il complesso edilizio risulta essere uno dei meglio riusciti della città, si articola in più ale delle quali una si affaccia su Piazza Trento e Trieste, in forma di casa con residenze multiple, e l’altra, cui si accede da Via Monaco-La Valletta e da Via Nicoletto Vernia dove si affaccia il magnifico terrazzo, occupa lo spazio posteriore della Chiesa e presenta nobili linee settecentesche. Molto interessanti risultano essere la corte interna ed il cortile lastricato a ciottoli sul quale si raccordano l’androne ed il magnifico scalone la cui volta è affrescata con lo stemma nobiliare della famiglia.

Nelle sue stanze hanno abitato i fratelli Monaco-La Valletta: Gaspare e Raffaele, il primo Senatore del Regno ricordato per l’acceso patriottismo e la larga liberalità, il secondo divenne Cardinale di S. Croce di Gerusalemme; ebbe importanti incarichi sotto i papati di Pio IX e Leone XIII.

Oggi il palazzo è passato alla proprietà dei marchesi Lepri.