Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Referendum Costituzionale del 20/09/2020

Si comunica che, in occasione del Referendum popolare confermativo i seggi resteranno aperti nelle giornate di domenica 20 settembre, dalle ore 7 alle ore 23, e lunedì 21 settembre, dalle ore 7 alle ore 15. Tutte le elettrici ed elettori dovranno presentarsi al proprio seggio elettorale muniti della tessera elettorale e di documento di riconoscimento (carta di identità, patente di guida, passaporto, oppure documenti rilasciati da enti pubblici purché muniti di fotografia, compresa la ricevuta della carta di identità elettronica).

QUESITO REFERENDARIO

«Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale – n. 240 del 12 ottobre 2019?».

Il quorum

A differenza dei referendum abrogativi, per la validità del referendum costituzionale non è obbligatorio che vada a votare la metà più uno degli elettori aventi diritto: la riforma costituzionale sottoposta a referendum non è promulgata se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi, indipendente da quante persone si recano ai seggi.

Come si vota

L'elettore deve presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera o l'ha smarrita può richiederla all'ufficio elettorale del comune di residenza.

Per quanto attiene la modalità di voto, ciascun elettore può:

  • apporre un segno sul SI se desidera che la norma sottoposta a Referendum entri in vigore
  • apporre un segno sul NO se desidera che la norma sottoposta a Referendum non entri in vigore

 

ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO. OPZIONE VOTO IN ITALIA

Gli elettori residenti all'estero votano per corrispondenza. E' possibile votare in Italia previa opzione che dovrà pervenire entro il 28 luglio 2020 all'Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell'elettore e potrà essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

Modello: Mod_Opzione_VOTO_in_Italia

VOTO ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

Possono votare per corrispondenza gli elettori del Comune di Chieti non iscritti nell'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero ed i loro familiari conviventi, che, per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano all’estero, per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del referendum. L’opzione redatta su carta libera, sottoscritta dall'elettore e corredata di copia di valido documento di identità, deve pervenire all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 19 agosto 2020

Eventuali opzioni effettuate in occasione di precedenti consultazioni politiche o referendarie non hanno più effetto.

Modello: Mod_Opzione_VOTO_temporaneamente_estero

Si ricorda che il termine del 19 agosto 2020 è tassativo e non derogabile: oltre tale data le opzioni non potranno essere accolte, (l’opzione è valida solo per le consultazioni referendarie del 20-21/09/2020). Entro lo stesso termine è possibile la revoca della medesima opzione.

 

VOTO DOMICILIARE per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione

Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l'ausilio dei servizi di cui all'articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nelle predette dimore.

A tal fine dovranno far pervenire dal 11 agosto al 31 agosto 2020 al Sindaco del Comune di Chieti, una dichiarazione in carta libera corredata della prescritta certificazione sanitaria rilasciata dall'Ufficio di Medicina Legale sito in Via dei Martiri Lancianesi 17/19. I modelli di dichiarazione sono disponibili presso l’Ufficio Elettorale del Comune, il quale è a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento.

Modello: Mod_Domanda_VOTO_DOMICILIARE 

 

PER IL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE MEDICA PER GLI ELETTORI FISICAMENTE IMPEDITI NECESSARIA PER:

- l’esercizio del voto a domicilio (nei casi di gravi infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione risulti impossibile)

- l’esercizio del voto assistito

- il trasporto e l’accompagnamento presso la sezione di voto

Il servizio per il rilascio dei certificati medico-legali è garantito dall’UNITA’ OPERATIVA DI MEDICINA LEGALE DELLA ASL SEDE DI CHIETI - Via Martiri Lancianesi 17 come segue:

giovedì 17/09/2020 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
venerdì 18/09/2020 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
sabato 19/09/2020 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
domenica 20/09/2020 dalle ore 9:00 alle ore 12:00 - dalle ore 15:00 alle ore 18:00
lunedì 21/09/2020 dalle ore 9:00 alle ore 12:00

Il servizio è già attivo previo appuntamento telefonico contattando i numeri 0871358776 - 0871358746.

Modello: Domanda per richiedere l'accertamento medico-legale

Sottocategorie