Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

ATTUAZIONE ZTL VIA TOPPI

Assessore Colantonio: “Inutile e inopportuno il ricorso al Capo dello Stato presentato da alcuni commercianti, già da tempo informati delle modifiche che l’Amministrazione comunale sta apportando al regolamento di accesso ai varchi”

 

“Sebbene il ricorso presentato da alcuni esercenti del comparto ZTL A (zona Via Toppi – Via Degli Agostiniani), ad una attenta valutazione, non presenti elementi utili ad inficiare la legittimità e la regolarità dell’attuale regolamento di accesso alle Zone a Traffico Limitato del Comune di Chieti, si è comunque provveduto ad esaminare le richieste degli stessi”. E’ quanto sottolinea l’Assessore al  Traffico e Viabilità, Mario Colantonio.

 

«A tal fine, già dalla fine del mese di agosto – aggiunge l’Assessore Colantonio - era stata convocata dal Sindaco Di Primio una riunione tra il sottoscritto e la Comandante della Polizia Locale, Donatella Di Giovanni, al fine di verificare e valutare le eventuali modifiche da apportare agli orari di accesso alla ZTL A.

L’esito di tale riunione e l’ipotesi dei nuovi orari di accesso alla ZTL interessata sono stati  successivamente comunicati ai rappresentanti della zona, sottoscrittori della lettera di diffida inviata dall’Avv. Alessandro De Iuliis. Stupisce, quindi, che, nonostante si sia cercato di dar seguito a quanto richiesto da una parte dei commercianti presenti nella ZTL A, si sia poi addivenuti alla presentazione del ricorso al Capo dello Stato. A ciò si aggiunga – prosegue l’Assessore - che, a seguito della riunione svolta, l’Ufficio Traffico e Viabilità del Comune di Chieti, sin dalla fine del mese di agosto, ha già iniziato l’iter di revisione del regolamento di accesso alle Zone a Traffico Limitato del Comune di Chieti nel senso indicato dai commercianti.

Anche per questo, il ricorso appare ancor più inopportuno. Giova precisare che, sia l’Amministrazione Comunale che il Servizio Polizia Locale e Viabilità – conclude l’Assessore Colantonio - non hanno assolutamente lasciato inascoltate le esigenze rappresentate da una parte dei commercianti del comparto ZTL A e proprio per questo hanno avviato tutte le procedure necessarie per la revisione del regolamento stesso in modo che gli interessi particolari dei ricorrenti possano coesistere con l’interesse generale che da sempre il Comune intende perseguire. Ne è ampia riprova il fatto che sia stata iniziata la procedura di attivazione sperimentale sulle ZTL di via Ravizza e di via De Lollis e non su via Toppi».