Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Scuola primaria Celdit - Assessore Di Felice “I 250.000 euro destinati al miglioramento strutturale dell’edificio, stralciati per far fronte ad una causa ventennale, sono stati reinseriti nell’annualità 2017"

“A seguito delle allarmistiche e infondate dichiarazioni del Consigliere Comunale Luigi Febo, che oggi interviene sulla scuola primaria del Villaggio Celdit, sento il dovere di fare chiarezza sui tentativi di travisare i fatti da parte di chi adotta un atteggiamento terroristico, politicamente parlando, propagando notizie inesatte: nessun alunno della Celdit ha svolto le lezioni sotto la pioggia, tantomeno gli insegnanti sono stati costretti a fare lezione in aule allagate”. Lo afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice.

 

«Le aule della scuola non si sono allagate né sono state rese inagibili. – prosegue l’Assessore Di Felice – Le problematiche riscontrate dal sottoscritto e dai tecnici comunali riguardano la rottura di un canale di gronda che ha provocato infiltrazioni nel corridoio dell’istituto scolastico. Per far fronte a tale intervento di manutenzione ordinaria, sono stati accantonati 20.000,00 euro.

Quanto al finanziamento di 250.000,00 euro per il miglioramento strutturale dell’edificio  – prosegue l’Assessore – puntualizzo che la somma è stata reinserita dall’ Amministrazione comunale nell’annualità 2017.

Ricordo a Febo che tale risorsa economica è stata stralciata dal piano annuale delle opere pubbliche nella seduta di Consiglio Comunale del 19 dicembre 2016 per far fronte ad un debito fuori bilancio relativo alla risoluzione di una vecchissima causa di esproprio che si protraeva da oltre 20 anni, derivante da una sentenza della Corte d’Appello di L’Aquila del 2016.  Fui proprio io, nel corso di quella assise civica, a rimarcare che sarebbe stata cura dell’Amministrazione reinserire il finanziamento per l’annualità 2017.

Come esecutivo, abbiamo, inoltre, dato indicazione sia al Settore Lavori Pubblici che agli Uffici finanziari del Comune di dare priorità agli interventi strutturali riguardanti non solo la scuola primaria Celdit e i rimanenti asili nido che non erano stati oggetto di interventi (viale Amendola e via Arenazze), ma anche alle opere di adeguamento alle norme antincendio presso gli altri plessi.

L’Amministrazione Comunale e il settore del quale sono delegato, fin dall’inizio del mandato sta lavorando assiduamente per la Città di Chieti per dare seguito concreto al programma elettorale, nonostante i mille problemi che quotidianamente ci affliggono e le scarse risorse economiche».