Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

RIQUALIFICAZIONE DEL TESSUTO URBANO

Chieti presente a “Urbanpromo Progetto Paese”

 L’Assessore al Commercio e alle Attività Produttive, Carla Di Biase, e la Presidente provinciale di Confcommercio Chieti, Marisa Tiberio, hanno partecipato, nella giornata di ieri a Milano, alla riunione del Laboratorio sperimentale nazionale su “Rigenerazione Urbana e nuove prassi urbanistiche”, costituito nell'aprile dello scorso anno da Anci e Confcommercio, nell’ambito di Urban Promo 2016, manifestazione che, attraverso un programma di convegni dall’alto profilo tecnico e scientifico, vuolecontribuire alla ripresa del Paese, valorizzando progetti ed iniziative.

L’importante Rassegna dell'urbanistica italiana, ha visto Chieti in prima fila insieme ai Comuni di Alessandria, Piacenza, Vercelli e Tempio Pausania, nella sperimentazione di un progetto  chiamato ad individuare nuove modalità e prassi urbanistiche per frenare un ciclo economico depressivo.

 

«Sono particolarmente soddisfatta dell’opportunità che la città di Chieti ha potuto cogliere grazie a questo importante evento, vera e propria vetrina nazionale alla quale solo poche città italiane hanno avuto l’onore di aderire. – ha commentato l’Assessore Di Biase – La partecipazione a Urbanpromo è stata l’occasione per confrontarci su un’idea progettuale da presentare nell’ambito del bando UIA – Urban Innovative Actions – che uscirà a breve.  Come Amministrazione comunale, crediamo nella bontà del progetto e, pertanto, ci metteremo subito all’opera per dare ad esso concretezza e piena attuazione.»

«Pur essendo realtà molto diverse tra di loro – ha aggiunto la Presidente Tiberio – ho potuto constatare che le nostre città presentano le stesse criticità: riutilizzo delle aree dismesse, desertificazione dei centri urbani, necessità di una più incisiva formazione per gli operatori commerciali e la creazione di  centri commerciali naturali o distretti commerciali che possano contribuire a un rilancio economico della nostra città. Nel corso del convegno, si è anche parlato del Miss Matching, una nuova stagione nella quale “il vecchio non funziona più  e il nuovo non funziona ancora”. In tale contesto vogliamo inserirci per cogliere nuove opportunità. Come rappresentante di Confcommercio, ho, inoltre, posto l’accento sul progetto “Discover Chieti”, ovvero un pacchetto applicativo diversificato che offra la possibilità di far conoscere la nostra città integrando tutte le informazioni sia dal punto di vista culturale che commerciale.»