Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Teatro Marrucino Strumentali le dichiarazioni dei grillini

“Le dichiarazioni dei Consiglieri grillini Argenio e D’Arcangelo, che chiedono le  dimissioni dell’Assessore alla Cultura, Antonio Viola, meravigliano e colpiscono per superficialità, populismo e inadeguatezza”. E’ quanto afferma il Presidente della I Commissione Bilancio, Consigliere Comunale, Mario De Lio.

 

«Tralasciando il fatto che tutti erano stati messi al corrente circa l’assenza dell’Assessore Viola alla riunione della I Commissione Bilancio svoltasi venerdì 15 luglio 2016 (ricordo che la riunione sull’approvazione del previsionale del Teatro Marrucino, era stata rinviata al 15 luglio per consentire la presenza del direttore amministrativo e del presidente del Cda del Marrucino), va, innanzitutto, rimarcato che il Bilancio di Previsione del Teatro Marrucino, rispetto alla prima stesura, è stato modificato dallo stesso  Cda  del Teatro proprio perché il previsionale del Teatro Marrucino deve necessariamente adeguarsi al Bilancio del Comune.

Fin da ora prosegue il Presidente De Lio – annuncio che presenterò un emendamento in aula affinché il Consiglio Comunale approvi l’allineamento del Bilancio del Teatro con quello del Comune, prevedendo per il Teatro la stessa cifra stanziata lo scorso anno, ovvero 330.000,00 euro. A tale proposito, lo stesso Presidente del Cda, Cristiano Sicari, ha comunicato in Commissione l’avvenuta rimodulazione del previsionale del Teatro da 490.000,00 euro a 330.000,00 euro.

 Il Comune di Chieti sta perseguendo un necessario cammino di rigore, fermo restando l’impegno dell’Amministrazione Comunale, come già evidenziato dal Sindaco Di Primio, di integrare, laddove possibile, le risorse economiche nel corso dell’esercizio.

Ritengo quindi strumentale la posizione dei 5Stelle, con cui spesso condividiamo le preoccupazioni riguardanti un bilancio falcidiato dai mancati trasferimenti erariali, in un momento particolarmente complesso per gli Enti locali».