Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Ass.Giampietro - Trasporto scuolabus al Museo, i serbatoi dei mezzi sono pieni, ciò che è a secco sono le infondate affermazioni di Marzoli

TRASPORTO SCUOLABUS

Assessore Giampietro: “I serbatoi dei mezzi sono pieni, ciò che è a secco sono le infondate affermazioni di Marzoli”

«Dispiace e rattrista constatare che un Consigliere Comunale faccia affermazioni prive di fondamento e non corrispondenti alla realtà per guadagnarsi un momento di visibilità – ha dichiarato l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro -. Al Consigliere del Pd, Alessandro Marzoli, hanno fatto un tardivo scherzo di Carnevale comunicandogli informazioni sbagliate sul trasporto dei nostri studenti ai musei cittadini. I serbatoi dei nostri scuolabus – ha evidenziato l’Assessore - sono pieni, mentre ciò che è a secco sono le sue infondate e strumentali affermazioni.

Il progetto di visita dei Musei, con relativo utilizzo degli scuolabus, è una iniziativa realizzata in questi anni, con grande successo, dal sottoscritto insieme ai Servizi Educativi della Soprintendenza. Non mi risulta che niente di simile sia stato mai programmato dalle amministrazioni antecedenti quella Di Primioha proseguito l’Assessore -. Può capitare che sia necessario modificare alcune date, come è avvenuto in questi giorni, ma le variazioni sono sempre comunicate ai dirigenti scolastici e alla Soprintendenza per garantire l’organizzazione delle lezioni in altro modo.

 

Nel caso delle visite fissate in questa settimana, il Comune aveva concordato con la Soprintendenza che avrebbe derogato tale servizio a causa dell’organizzazione concomitante dei Campionati Mondiali Studenteschi di Sci. Marzoli non poteva non essere a conoscenza che l’Amministrazione Comunale, insieme all’Ufficio Scolastico Provinciale, aveva organizzato l’arrivo della Torch Run in città, con la partecipazione di oltre 1000 studenti per i quali è stato necessario il trasporto da Chieti Scalo alla Villa comunale ricorrendo, addirittura, a doppi turni degli scuolabus.

Prima di parlare e dire sciocchezze, dunque, Marzoli si preoccupi di farsi dare informazioni più corrette.

Le attenzioni nei confronti del mondo della scuola da parte di questa Amministrazione sono sotto gli occhi di tutti; i grandi e importanti risultati raggiunti (non ultimo gli eccellenti rapporti con i dirigenti scolastici) sono palesi ed evidenti, al contrario di quanto avveniva con l’amministrazione targata centro sinistra. Trecento sono stati i progetti realizzati con e per le scuole, in particolare sulla storia dell’antica Teate. Le lezioni previste questa settimana, ad ogni buon conto, sono state comunque effettuate all’interno delle classi dove erano previsti i laboratori. Ma tutto questo Marzoli lo ignora perché forse è troppo impegnato a sbandierare conclusioni senza fondamento».