Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Tassa occupazione spazi ed aree pubbliche - informazioni generali

Sono soggette al canone le occupazioni effettuate nelle strade e loro pertinenze, aree e relativi spazi sovrastanti e sottostanti appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune.
Le aree private soggette a servitù di uso pubblico non sono sottoposte al canone; le relative occupazioni sono in ogni caso subordinate  ad autorizzazione.
Le occupazioni si distinguono in permanenti e temporanee. Le prime hanno carattere di stabilità, sono effettuate a seguito del rilascio di un atto di concessione e hanno una durata non inferiore l'anno; quelle temporanee hanno invece durata inferiore l'anno.
Il canone è dovuto dal titolare dell'atto di concessione o di autorizzazione o, in mancanza, dall'occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie effettivamente sottratta all'uso pubblico.
Le richieste per il rilascio di concessioni e autorizzazioni vanno presentate al Sindaco su carta legale, quindi esaminate dai singoli uffici competenti per settore. Esse devono contenere i seguenti elementi di identificazione:

  • dati anagrafici e fiscali del richiedente;
  • luogo e superficie da occupare;
  • periodo dell'occupazione;
  • motivo della richiesta.

>> Scarica il regolamento (.doc)