Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Al via 400mila euro di lavori pubblici per la mitigazione del rischio idrogeologico, la sistemazione di Fosso Lupo, il rifacimento dei manti stradali e la sostituzione degli impianti di pubblica illuminazione

Come annunciato qualche giorno fa, l’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Chieti sta lavorando all’aggiudicazione di 400mila euro di lavori riguardanti interventi di consolidamento da dissesto idrogeologico, pulizia e sistemazione di Fossi, ripristino di manti stradali e rifacimento della pubblica illuminazione”. Ad annunciarlo è  l’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice, a margine di una riunione odierna con l’ufficio competente.

«Il prossimo 19 giugno  - spiega l’Assessore Di Felice – l’Ufficio Lavori Pubblici esaminerà le offerte tecniche ed economiche delle ditte per l’aggiudicazione dei lavori di via Asinio Herio. L’importante arteria stradale, dopo i precedenti lavori di somma urgenza per il ripristino della sicurezza stradale e le indagini tomografiche elettriche e gli “estendimenti” georadar per valutare la presenza e la consistenza delle tre cavità sotterranee, sarà oggetto di interventi di consolidamento per la mitigazione del rischio idrogeologico. Il primo intervento dei lavori, per un importo economico di 100mila euro, riguarderà la sistemazione delle frane sottostanti il manto stradale con il riempimento dei vuoti, la realizzazione di muri di contenimento

ipogei, la realizzazione di una soletta in calcestruzzo nelle aree pericolanti e il successivo ripristino del manto stradale.

Sempre il 19 giugno - prosegue l’Assessore – verranno esaminate anche le offerte tecniche riguardanti l’affidamento dei lavori di Fosso Lupo, ampio avvallamento geologico che si estende dalla parte alta della città allo Scalo. I lavori, concentrati soprattutto nella zona limitrofa a via Colonnetta  riguarderanno la pulizia dell’ampio Fosso e la sistemazione di solette di copertura dei tratti ammalorati, per un importo economico di circa 100mila euro.    

Il 25 giugno – evidenzia l’Assessore – l’Ufficio analizzerà, invece, le offerte per l’aggiudicazione di lavori riguardanti il rifacimento del manto stradale di via G. C. Spatocco, via A. Fieramosca e ampi tratti di Corso Marrucino, via Spaventa, piazza Trento e Trieste e aree limitrofe per un importo economico di 100mila euro.

Lo stesso giorno verranno aggiudicati anche i lavori riguardanti la sistemazione degli impianti di pubblica illuminazione ammalorati, per un valore economico di 91mila euro e la realizzazione di circa 50 nuovi punti luce. Le vie interessate saranno Via Saline, Strada dei Frutteti, Via della Liberazione e altre strade cittadine dove sono presenti pali incidentati a causa di sinistri stradali.

Già da alcune settimane – conclude l’Assessore – l’Ufficio Lavori Pubblici ha riavviato le attività istruttorie riguardanti l’appalto dei lavori di piazza San Giustino, il parcheggio interrato di via Gran Sasso e il rifacimento della nuova Scala Mobile che collega il Terminal Bus a piazza Escrivà  in vista dello smantellamento di quella attuale».

La via d'uscita "spot contro violenza donne"