Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

“Giorno del Ricordo” a Chieti

Cerimonia commemorativa dei Martiri delle Foibe e apposizione targa alla memoria di Norma Cossetto

Sindaco Di Primio “Una pagina della storia del ‘900 per troppi anni dimenticata”

 

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio,questa mattina, per onorare il “Giorno del Ricordo” - solennità civile istituita con legge n. 92 del 30 marzo 2004 a memoria di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo degli italiani dalle terre d’Istria, Fiume e Dalmazia - nel corso di una sentita cerimonia ha deposto una corona d’alloro in Largo Martiri delle Foibe, area verde a ridosso di via Amiterno.

Nell’occasione è stata scoperta una targa in memoria di Norma Cossetto, studentessa italiana barbaramente uccisa nel 1943 nei pressi della Foiba di Villa Surani e Medaglia d’Oro al Valor Civile del Presidente della Repubblica Italia, Carlo Azeglio Ciampi. 

Alla commemorazione hanno preso parte il Prefetto della provincia di Chieti, Giacomo Barbato,  autorità civili e militari, associazioni di Carabinieri, Polizia e Soccorso, delegazioni di studenti del Comprensivo Scolastico n. 3 e dell’ITCG “Galiani-De Sterlino”, rappresentanti dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD) del Comitato provinciale di Pescara, con il suo presidente Mario Diracca.

La cerimonia, apertasi con il saluto del Sindaco Umberto Di Primio e del Consigliere Comunale Marco Di Paolo, proponente in Consiglio Comunale della mozione riguardante l’apposizione della targa alla memoria di Norma Cossetto, si è conclusa con la lettura del messaggio* di Diana Cossetto, familiare di Norma, inviato alla città di Chieti.

* Si allega la lettera di seguito

Attachments:
FileFile size
Download this file (Lettera di Diana Cossetto alla città di Chieti.pdf)Lettera di Diana Cossetto alla città di Chieti.pdf228 kB

La via d'uscita "spot contro violenza donne"