Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Controllo del territorio e contrasto all’illegalità: blitz all’alba della Polizia Municipale in altri sei appartamenti del centro storico di Chieti

Operazione interforze – Polizia Municipale e Polizia di Stato – lungo via Masci e via Colonnetta per bloccare un uomo alla guida in forte stato di ebbrezza, fuggito dopo aver procurato un incidente 

 

“Le attività di controllo sul territorio e di contrasto all’illegalità condotte dalla Polizia Municipale di Chieti proseguono incessantemente”. È quanto fa sapere il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, a seguito degli ulteriori blitz effettuati dalla Polizia Municipale.

Questa mattina, all’alba, nove agenti di Polizia Municipale, guidati dalla Comandante Donatella Di Giovanni, nell’ambito dei controlli predisposti dall’Amministrazione Di Primio per prevenire e contrastare criminalità e illegalità hanno ispezionato altri sei appartamenti situati in via Don Minzoni, Porta Pescara, via degli Agostiniani e traverse di via Toppi dove hanno dimora circa 15 stranieri di nazionalità senegalese e nigeriana.   

All’esito dei controlli sono state notificate due espulsioni a carico di due uomini di nazionalità polacca perché non in possesso dei requisiti per soggiornare sul territorio italiano; sono state scoperte irregolarità nei contratti di affitto da parte dei locatari italiani e si è proceduto alla verifica delle abitazioni anche da un punto di vista igienico-sanitario. Gli stranieri extracomunitari controllati, tutti di età compresa tra i 23 e i 26 anni, sono risultati in regola con i documenti e i permessi di soggiorno.

Intorno alle 10.00 di questa mattina, un’altra pattuglia della Polizia Municipale è stata impegnata, invece, in una operazione

interforze con gli agenti della Polizia di Stato. Un cittadino italiano in grave stato di ebbrezza è stato infatti inseguito dopo aver procurato un incidente alla rotatoria stradale situata a monte di via Masci. L’operazione è scattata a seguito della richiesta di collaborazione da parte di una agente della Polizia di Stato. La fuga si è conclusa in via Colonnetta evitando il peggio. L’uomo, sottoposto ad alcoltest, è risultato con valori positivi molto ad di sopra del tasso consentito: è indagato per guida in stato di ebbrezza.

In tarda mattinata, inoltre, il Nucleo Antirandagismo della Polizia Municipale, su segnalazione di alcuni cittadini, è stata impegnata congiuntamente al Servizio Veterinario della Asl in un intervento di maltrattamento di un cane di piccola taglia lasciato solo e al chiuso all’interno di un’auto in via Tiro a Segno. L’animale, visibilmente sofferente a causa del lungo stato di reclusione, è stato trovato in condizioni di salute che hanno destato preoccupazione.

La via d'uscita "spot contro violenza donne"