Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Educational Day 2019: presentati i progetti innovativi per le scuole all’interno dei Musei cittadini

Sinergia e collaborazione tra il Comune e il Polo Museale

 

L’Assessore alla Pubblica Istruzione, Carla Di Biase, e il Vicesindaco Giuseppe Giampietro questa mattina hanno preso parte alla prima edizione dell’Educational Day in programma ai Musei Archeologici Nazionali “La Civitella” e “Villa Frigerj” di Chieti. Nel corso dell’evento, insegnanti e personale scolastico hanno avuto modo di confrontarsi con archeologi e operatori museali sulle tante attività che verranno portate avanti nel corso del nuovo anno scolastico. Tra le novità sono state presentate l’attivazione di un info point per gli insegnanti e il “Docenti EduCLUB”.

L’Assessore Di Biase, nel corso del suo intervento, ha voluto evidenziare la sinergia istituzionale e la collaborazione tra il Comune di Chieti e il Polo Museale che, anche quest’anno, porterà alla realizzazione di programmi didattici, propedeutici all’avvicinamento e all’approfondimento dei beni culturali, rivolti al mondo della scuola e in particolar modo ai più piccoli.

 

«Cultura e conoscenza del nostro patrimonio storico-artistico sono strumenti indispensabili per formare cittadini consapevoli e rispettosi dei propri territori – ha detto l’Assessore Di Biase -. L’avvicinamento degli alunni ai beni culturali deve coinvolgere non solo le scuole ma altre le altre istituzioni e soprattutto i privati. La proposta avanzata dal Comune è quella di portare avanti progetti condivisi, avvicinando anche il mondo delle attività produttive alle tematiche di ambito culturale. Per accogliere bisogna sentirsi a casa e il museo, che è la casa di chi sta portando avanti progetti di tal specie, grazie innanzitutto al prezioso supporto delle associazioni composte da professionisti del settore, deve diventare uno spazio di condivisione e di proposte. Il percorso intrapreso – ha evidenziato l’Assessore - ci vedrà attori protagonisti, a fine anno scolastico, di un evento aperto alla cittadinanza che si terrà negli spazi comunali».

La via d'uscita "spot contro violenza donne"