Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Dismissione sede T.U.A. di Chieti - Sindaco Di Primio “Non si tocchino gli uffici di Chieti. Operazione fatta senza interpellare il Comune”

«Esprimo il mio disappunto per la scelta compiuta da TUA riguardante la rescissione del contratto di locazione della sede teatina dell’azienda di trasporto pubblico regionale – fa sapere il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio -. Con rammarico apprendo che nell’ambito della riorganizzazione delle unità produttive, dal prossimo 1° agosto la rimessa e l’officina di Chieti subiranno un pesante depotenziamento. 

Non è accettabile che venga tolta alla città di Chieti una ulteriore presenza di Tua. Rimango altresì basito per l’insensibilità istituzionale della Società di Trasporto Regionale che ha preso tale decisione senza interpellare per nulla il Comune.

Alla luce di quanto evidenziato – sottolinea il Sindaco - chiediamo che venga sospesa tale iniziativa, venga spiegato il progetto di sviluppo portato avanti da Tua e venga resa nota la fine che faranno coloro che lavorano su Chieti. I rappresentanti del CdA della Società, in specie la neo consigliera Annalisa Bucci, chiedano che si riveda tale scelta scongiurando la dismissione dei servizi indebolendo il territorio teatino».  

La via d'uscita "spot contro violenza donne"