Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Personale Teateservizi: si è riunita l’assemblea dei Soci

Sindaco Di Primio “Amministratore Unico e Direttore Generale ora provvedano a completare le procedure per la conversione dei contratti”

 

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina, presso la sede della Teateservizi, ha preso parte all’assemblea dei Soci convocata per discutere e deliberare, tra gli altri punti all’O.d.g., sulla conversione dei contratti da tempo determinato ad indeterminato per i lavoratori del settore Entrate.

Ribadendo a chiare lettere, così come affermato innanzi al Prefetto in sede di procedura di raffreddamento e nei verbali assembleari del 13 maggio, 27 maggio e 11 giugno 2019, la volontà di vedere contrattualizzato il personale a tempo determinato con un contratto di assunzione a tempo indeterminato, il Sindaco, nel corso dell’odierna assemblea, ha nuovamente asserito, come scritto anche nella e-mail del 16 giugno scorso indirizzata all’Amministratore Unico e al Direttore Generale «che nulla osta affinché si proceda a dotare la Società di personale con contratto a tempo indeterminato». Inoltre ha ribadito che «è di competenza dell’Amministratore Unico e del Direttore individuare le procedure ritenute più giuste e rispondenti al dettato normativo per giungere a tale risultato».

 

Il Sindaco, dando mandato pieno al management di adottare ogni atto utile per le contrattualizzazioni, al fine di tutelare a pieno la Società e le aspettative degli interessati, ha rimarcato la necessità di tener conto delle questioni sollevate dal Collegio Sindacale, di quanto scritto dal Collegio dei Revisori dei Conti del Comune e delle considerazioni dell’Unità di Controllo Analogo.

Le nuove assunzioni, cosi come le conversioni, dovranno essere precedute dall’approvazione del “piano di assunzione del personale”, che ad oggi Teateservizi non ha ancora sottoposto al vaglio del Socio unico.

L’Amministratore Unico, in accordo con il Direttore Generale, preso atto delle considerazioni del Socio, nonché delle questioni preliminari sollevate dal Collegio, ha dichiarato che procederà come indicato dal Sindaco in merito alla conversione dei contratti non prima di aver fornito al Collegio gli atti necessari per le valutazioni di competenza ed aver dato risposta alle questioni evidenziate negli atti dell’Unità di Controllo Analogo.

«Adesso spero non ci siano più dubbi per nessuno, noi non ne abbiamo mai avuti – commenta il Sindaco Di Primio - su chi deve fare cosa e quali atti siano necessari per chiudere la vicenda dei contratti a tempo determinato alla Teateservizi. Se si fosse operato come oggi, piuttosto che rincorrere inutili scorciatoie, se si fosse evitato di perdere tempo chiedendomi di fare ciò che, come detto anche dall’avvocatura comunale, non è di competenza dell’assemblea dei soci, oggi probabilmente avremmo già dato soluzione alla questione

Auspico che i vertici di Teateservizi, soprattutto dopo l’Assemblea di oggi, con solerzia predispongano tutto quanto necessario per poter dar corso alla conversione dei contratti».

La via d'uscita "spot contro violenza donne"