Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Bilancio di previsione 2019/2021: il nuovo Collegio dei Revisori promuove il Comune di Chieti - Sindaco Di Primio “Un parere favorevole che attesta i risultati delle azioni messe in campo e riconosce il duro lavoro dell’amministrazione comunale"

Assessore Luise “Nonostante le prevedibili conseguenze negative della mancata vendita di una farmacia comunale, il bilancio è ancora in equilibrio e risulta confermata la spesa per il sociale e ripristinato il servizio scuolabus”

 

“L’Amministrazione Comunale esprime soddisfazione per il parere positivo espresso dal Collegio dei Revisori sul Documento Unico di Programmazione e sul Bilancio di Previsione 2019-2021 dell’Ente. I documenti tecnici sono ora all’attenzione dei Consiglieri Comunali per l’iter consiliare”. È il commento del Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, a margine delle osservazioni formulate dall’Organo di Revisione che ha certificato come il Bilancio Comunale sia stato redatto nell’osservanza delle norme di Legge, dello Statuto dell’Ente, del regolamento di contabilità, dei principi previsti dall’articolo 162 del TUEL e delle norme del D. lgs n. 118/2011.

 

«È il risultato dei sacrifici che abbiamo dovuto compiere in tutti questi anni – commenta il Sindaco Di Primiograzie alle azioni che, con grande senso di responsabilità, hanno mosso le scelte dell’amministrazione comunale. Il lavoro svolto dall’assessore Valentina Luise, ovvero l’impulso e il costante monitoraggio in merito alla messa in sicurezza dei conti del Comune, unitamente al miglioramento delle condizioni economiche generali dell’Ente, dopo quattro anni di intenso lavoro, di razionalizzazione della spesa e di efficientamento della macchina amministrativa, mostrano i risultati tangibili.

In particolare – evidenzia il Sindaco -  va innanzitutto segnalato come l’indebitamento per la città, da qui ai prossimi anni, andrà gradualmente diminuendo. Dopo aver affrontato uno dei periodi più difficili a causa delle problematiche economico-finanziarie, nel 2020 riconsegneremo un Comune che, in prospettiva, grazie agli interventi messi in campo, senza mai cedere ai populismi o a richieste di conservazione di vecchi privilegi, riuscirà a garantire una prospettiva di abbassamento del debito pro-capite».

«La manovra finanziaria – spiega l’Assessore Luise - ha dovuto prioritariamente affrontare le prevedibili conseguenze negative derivanti dalla scelta politica della mancata vendita, a fine 2018, di una delle farmacie comunali, destinando obbligatoriamente ingenti risorse alla copertura del disavanzo generato da tale decisione, nonostante la complessiva e ben nota scarsità delle risorse disponibili. Per poter coprire il disavanzo si è dovuto fare ricorso a tre interventi principali:

  1. 1.      una lieve revisione delle tariffe relative ai servizi, nonostante la raccomandazione del Collegio dei Revisori per la copertura integrale;
  2. 2.      il doveroso riallineamento del compenso riconosciuto a Teateservizi per la riscossione volontaria, rispetto alle correlate tariffe applicate dagli altri soggetti, pubblici e privati, presenti sul mercato;
  3. 3.      minori assunzioni rispetto alle possibilità derivanti dalle riduzioni conseguenti ai pensionamenti.

Siamo riusciti, comunque, a costruire un bilancio non solo rispettoso dei vincoli di finanza pubblica, ma anche capace di mantenere i precedenti stanziamenti per i servizi sociali e di ripristinare il servizio di trasporto scolastico a partire dall’anno scolastico 2019/2020.

Pur essendo estremamente esigue le entrate destinabili alla spesa corrente ed agli investimenti - basti pensare che nel 2019 l’accantonamento al Fondo Crediti Dubbia Esigibilità registra un incremento di circa 800.000 euro rispetto al 2018 - e ferma restando la costante attenzione al contenimento delle spese e al realizzo delle entrate – prosegue l’Assessore Luisenel Bilancio che approderà nei prossimi giorni in Consiglio Comunale è stato possibile programmare il mantenimento del livello dei servizi e garantire il consueto supporto alla deputazione teatrale e alle principali manifestazioni cittadine.

Il parere favorevole del nuovo Organo di Revisione, che pure non fa sconti rispetto alle criticità non ancora risolte e più volte segnalate anche dalla stessa parte politica – su tutte si evidenzia la liquidità di cassa e la difficoltà per Teateservizi di incassare quanto dovuto - è una qualificata attestazione tecnico-professionale del buon lavoro che si sta svolgendo».

«Considerata, dunque, l’ineccepibilità del bilancio dal punto di vista tecnico – conclude il Sindaco Di Primio – la coerenza con le linee di mandato sotto il profilo politico, la ferma volontà di assicurare tutti i servizi indispensabili o di pubblica utilità per i cittadini, anche quelli non obbligatori per legge, nonché l’ingente mole di investimenti nel settore lavori pubblici, è evidente che chi non sosterrà il bilancio con il proprio voto, che si tratti di consiglieri di maggioranza o di opposizione, farà un grave danno alla città e ai cittadini».  

La via d'uscita "spot contro violenza donne"