Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Violenza di genere: esperienze a confronto e nuove prospettive Domani a Chieti Tavola Rotonda tra gli esponenti della Rete Istituzionale contro la violenza verso le donne

L’Assessore alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità, Emilia De Matteo, comunica che domani 12 dicembre 2018, alle ore 15.00, presso la Sala Consiliare della Provincia di Chieti, in Corso Marrucino, unitamente al Centro Antiviolenza Alpha di Chieti - vincitore del Progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri “SIBILLA”, Sistema di azioni integrate per il potenziamento dei centri anti violenza in Abruzzo e dei servizi di assistenza alle vittime di violenza e ai loro figli – si svolgerà una Tavola Rotonda dal titolo “Esperienze a confronto e nuove prospettive” che vedrà la partecipazione del Sindaco Di Primio, del Prefetto della Provincia di Chieti, Antonio Corona; della Presidente della Cooperativa Sociale Alpha, Marialaura Di Loreto; del Vice-Questore di Chieti, Antonello Fratamico; della PM della Procura di Chieti, Maria Domenica Ponziani; della Tenente N.O.R. Comando Compagnia Carabinieri Chieti, Maria Di Lena; della responsabile Area Educativa Istituto Penitenziario di Chieti, Stefania Basilisco; del G.O. Tribunale per minorenni dell’Aquila, Carmen Fedele; del Primario del Pronto Soccorso ASL 02 Lanciano/Vasto Chieti, Antonio Iacovella; della Presidente ORAS Regione Abruzzo, Francesca D’Atri; della psicoterapeuta del Centro Antiviolenza Alpha Chieti, Elvira Pace; della Direttrice della CNA Letizia Scastiglia; della Responsabile della Comunicazione Codice Citra, Simona D’Alicarnasso.  

 

«Sarà un momento di confronto tra gli Enti e le associazioni partecipanti alla Rete – commenta l’Assessore De Matteo - che in questi anni hanno messo in campo azioni condivise per la tutela, la prevenzione e l’intervento immediato verso le donne vittime di violenza. Un confronto tra tutti gli aspetti operativi che in questi anni hanno supportato questo difficile lavoro, nell'ottica di aprirci a nuove prospettive al fine di implementare quanto di proficuo è stato portato avanti in questi anni. Come Amministrazione Comunale, fin dal 2015, abbiamo fortemente voluto realizzare la “Rete istituzionale contro la violenza verso le donne della Città di Chieti” per condividere un percorso formativo ed operativo di azioni volte alla prevenzione, alla tutela e ad interventi in favore delle donne vittime di violenza. Della Rete, oltre a Funzionari ed Assistenti Sociali del Comune, fanno parte rappresentanti di Prefettura, Questura, Procura della Repubblica, Asl, Forze dell’Ordine, Associazioni e auspichiamo che possa crescere con altri soggetti istituzionali e non per un percorso condiviso volto ad incrementare la cultura del rispetto e invertire la rotta che ogni giorno vede anche nel nostro Paese crescere il numero degli abusi e delle violenze. Ciò che è prioritario in questo momento – conclude l’Assessore - è mettere in campo azioni di informazione e prevenzione già in età adolescenziale, a partire dalle scuole, perché a fronte di un aumento delle richieste di aiuto, il target d’età che si rivolge al Centro Antiviolenza è sempre più giovane.Da luglio 2018 ad oggi, infatti, sono arrivate al Centro Antiviolenza almeno 10 richieste di assistenza da parte di giovani donne di età compresa tra i 19 e i 23 anni: un dato preoccupante che ci sprona ad agire proprio su quella fascia d’età».

 

La via d'uscita "spot contro violenza donne"