Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

“LA NOTTE DEI RICERCATORI” A CHIETI IL 28 SETTEMBRE: UN GRANDE EVENTO APERTO A TUTTI

Oltre cento eventi e almeno 200 ricercatori dell'ateneo d’Annunzio direttamente coinvolti, 40 laboratori e numerosi edifici storici aperti: sono i principali numeri della "Notte europea dei ricercatori" che si svolgerà il prossimo 28 settembre a Chieti in centro storico dalle 15.30 alle 24.

Nel capoluogo teatino i cittadini saranno accolti da una enorme tensostruttura in piazza San Giustino in cui sarà presentata l'offerta formativa dell'ateneo, riceveranno la guida di tutti gli eventi e lungo Corso Marrucino troveranno stand laboratori ali e materiale divulgativo, potranno inoltre verificare in prima persona cosa significhi fare ricerca, sottoporsi a piccoli giochi. Troveranno poi una serie di seminari all'interno degli edifici storici che toccheranno temi dall'economia alla sismologia alla prevenzione delle malattie fino alla letteratura.

 

La Notte dei ricercatori è un'iniziativa che si esprime da diversi anni e ha lo scopo di portare tra la gente la consapevolezza di cosa significhi la ricerca e come impatta nella vita del quotidiano. Quest'anno l’Università d’Annunzio ha scelto come location il centro storico di Chieti perché il 2018 è l’anno europeo del patrimonio. Poiché Chieti racconta tremila anni di storia può raccontare anche l'evoluzione del patrimonio del sapere. Il programma ha la finalità di far capire al cittadino comune quanto sia importante il legame fra conoscenza scientifica e conoscenza di tipo umanistico.

IN ALLEGATO IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA MANIFESTAZIONE E GLI ORARI DEI BUS NAVETTA GRATUITI 

 

La via d'uscita "spot contro violenza donne"