Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

GINNASTICA RITMICA A CHIETI IL PREMONDIALE ITALIA-UCRAINA-GERMANIA

Chieti si prepara ad ospitare un altro, importante evento sportivo di livello internazionale: il Premondiale Triangolare di Ginnastica Ritmica Italia – Ucraina – Germania, individuale e di squadra, che si svolgerà al Palatricalle “Sandro Leombroni” sabato 28 luglio dalle ore 18.00.

Alla importante competizione, patrocinata dal Comune di Chieti, parteciperanno le dieci titolari della nostra squadra nazionale, reduci dagli ultimi risultati ottenuti agli Europei di Guadalajara in Spagna vincendo una medaglia d’argento nel concorso generale, una medaglia d’oro nella specialità 5 cerchi e un altro argento nel misto, nonché nomi di prestigio a livello mondiale di Ucraina e Germania.

L’evento, propedeutico ai Campionati Mondiali che si svolgeranno a Sofia in Bulgaria nel mese di ottobre, richiamerà in città migliaia di persone provenienti dal centro e dal sud Italia.  

 

I dettagli della manifestazione sono stati illustrati, nel corso di una conferenza stampa, dal Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, dall’Assessore allo Sport, Antonio Viola, dalla Presidente della Commissione Turismo, Sport e Cultura, Maura Micomonaco, presente Anna Mazziotti, Presidente della società Armonia d’Abruzzo, sette volte Campione d’Italia e fucina di talenti di livello internazionale.

«E’ per noi motivo di grande orgoglio poter ospitare questo importante evento sportivo – ha evidenziato il Sindaco Di Primio – Un sentito ringraziamento lo debbo ad Anna Mazziotti e a sua figlia, Germana Germani, perché, grazie alla loro tenacia e professionalità, la nostra città si porrà al centro dell’attenzione mondiale per quanto riguarda la ginnastica ritmica. E’ per noi un privilegio poter contare su chi, con entusiasmo e spirito di dedizione, dedica la propria vita ad allevare delle vere e proprie campionesse».

«Credo vada rimarcata l’importanza di un evento sportivo di caratura internazionale che darà lustro alla città – ha detto l’Assessore Violasulla scia di altri eccezionali eventi sportivi, cito a tal proposito la FED Cup, il Trofeo delle Regioni di Pallavolo, il Torneo Nazionale di Tennis, la cui valenza non è solo sportiva ma anche turistico culturale grazie all’afflusso di appassionati».

«L’evento è di grande importanza a livello internazionale - ha rimarcato la Presidente Maura Micomonaco - ed anticipa i Mondiali che si terranno in autunno a Sofia. Avremo a Chieti ginnaste di altissimo livello: per la categoria Senior Alessia Russo (Società Armonia d’Abruzzo), medaglia di bronzo alla World Cup di Portimao in Portogallo quest’anno; Alexandra Agiurgiugulese (Società Udinese), vincitrice dei Giochi del Mediterraneo; Milena Baldassarri (Società Fabriano), attuale campionessa d’Italia individuale Senior; per la categoria Junior Eva Gherardi (Società Armonia d’Abruzzo), finalista agli Europei di Guadalajara in Spagna; Paola Cantatore (Iris Giovinazzo) e Talisa Torretti (Fabriano), anche quest’ultima finalista per l’Italia agli Europei. Per l’Ucraina potremo ammirare la nuova rivelazione Vlada Nikolchenko, che parteciperà con la società Armonia d’Abruzzo al Campionato di serie A1. Sono felice di poter presentare, oggi, questo importante evento anche per il grande affetto che mi lega alla società Armonia con la quale ho praticato ginnastica ritmica per tanti anni. L’Amministrazione Comunale è sempre stata particolarmente vicina a questa disciplina e alla società Armonia. Rivolgo un invito alla cittadinanza affinché partecipi ad un’occasione unica per apprezzare uno sport fatto di passione, sacrificio ma anche di tante soddisfazioni».

«Ho voluto fortemente portare il Premondiale di Ginnastica Ritmica a Chieti – ha concluso Anna Mazziotti – spuntandola su altre regioni che avrebbero voluto organizzarlo. Non è stato facile poter avere le atlete dell’Est ma ce l’abbiamo fatta».

 

 

 

La via d'uscita "spot contro violenza donne"