Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Chieti al centro dell’Italia il 29 e 30 giugno in occasione dell’Assemblea Nazionale Anci Giovani Amministratori

Energie in movimento: la passione dei giovani amministratori per il futuro del Paese

 

Prende il via a Chieti, il 29 e il 30 giugno 2018, presso l’Auditorium del Rettorato dell’Università G. D’Annunzio, la IX Assemblea Nazionale ANCI Giovani, un momento di confronto e di dibattito tra i giovani amministratori italiani per affrontare le questioni più urgenti che riguardano da vicino i cittadini e i Comuni.

Questa mattina, in conferenza stampa, presso la sede del Consiglio Regionale d’Abruzzo, ne hanno illustrato il programma il Sindaco di Chieti, Vicepresidente Nazionale ANCI, Umberto Di Primio, il Presidente ANCI Abruzzo, Luciano Lapenna, il coordinatore ANCI Giovani Abruzzo, Gian Paolo Rosato, e la consigliera comunale di Chieti Maura Micomonaco, componente della Consulta Nazionale ANCI Giovani.

 

Mettere in moto le energie per sperimentare, innovare e condividere le migliori pratiche per lo sviluppo delle città e dei territori, è questo l’obiettivo della due giorni dal titolo “Energie in Movimento”, che vedrà circa 400 amministratori under 35 tra sindaci, assessori e consigliericomunali, rappresentanti del Governo e delegati di importanti Enti ed Aziende italiane, confrontarsi sulle buone pratiche nonché discutere sulle tante problematiche che gli amministratori locali sono chiamati ad affrontare e risolvere. Un appuntamento che si articolerà anche in laboratori dedicati al welfare, alla cultura, alla finanza locale e all’innovazione, affrontati durante le lezioni della Scuola Anci per i giovani amministratori.

«L’Anci, scegliendo Chieti quale sede dell’Assemblea Nazionale Anci Giovani, oltre a garantire la promozione del nostro territorio ha voluto riconoscere all’Abruzzo, a Chieti, un impegno che è sempre stato perseguito negli anni sui temi che stanno a cuore all’Assemblea Nazionale dei Comuni Italiani – ha commentato il Sindaco Di Primio -. Si parlerà, infatti, di questioni importanti per gli amministratori ovvero di sviluppo dei territori, di abbattimento di una burocrazia troppo spesso nemica dei Comuni, delle difficoltà quotidiane che affrontano i sindaci, dell’impegno di formare buoni cittadini partendo dalle scuole. Inoltre verranno presentate e discusse due rilevanti proposte di legge lanciate da Anci: #Liberiamoisindaci per semplificare l’azione amministrativa e una proposta di legge, depositata in Cassazione nei giorni scorsi, sull’inserimento dell’educazione civica  come materia di studio nelle scuole per recuperare il senso di appartenenza alle nostre comunità. Sarà un confronto diretto tra istituzioni, rappresentanti del Governo, professionisti, studiosi, rappresentanti del mondo della società civile e territori con il coinvolgimento di Camere di Commercio e Università. Sicuramente uno straordinario spot per la nostra regione che, per la prima volta, ospita un evento nazionale promosso da Anci. L’accoglienza sarà calorosa – le strutture ricettive cittadine già da mesi hanno avviato delle convenzioni con i partecipanti - e la sfida per Chieti sarà quella di far diventare questa Assemblea la più partecipata di sempre».

Della prima volta in Abruzzo di una grande assemblea nazionale per discutere del mondo degli Enti Locali e dei giovani all'interno della Pubblica Amministrazione ha parlato anche il Presidente ANCI Abruzzo, Luciano Lapenna, il quale ha poi annunciato la messa in rete, nei prossimi giorni, di un video promozionale.

I ringraziamenti ad Anci per la forza e la qualità del programma sono stati rivolti ai vertici nazionali anche dal coordinatore ANCI Giovani Abruzzo, Gian Paolo Rosato. «Una due giorni ambiziosa con al centro temi di primaria importanza per tutti i Comuni d’Italia – ha commentato Rosato – tra tutti l’attuazione della buona politica attraverso il superamento di una burocrazia farraginosa e il welfare inteso come opportunità di crescita per i cittadini. A Chieti – ha proseguito il coordinatore regionale dei giovaniamministratori – tutti noi potremo dialogare ampiamente nel corso dei laboratori tematici, acquisendo quella che chiamerei ‘la cassetta degli attrezzi degli amministratori’. Un momento importante per tutta l’Italia dei Comuni, dunque, con un parterre di ospiti piuttosto nutrito che non sarà chiamato a fare passerella ma a contribuire alla crescita dei giovani».   

«I temi che si svilupperanno nel corso dell’Assemblea di Chieti nascono dalle esigenze avvertite da tutti gli amministratori d’Italia e posso confermare che sono emersi fin da subito nel corso delle riunioni della Consulta Nazionale – ha concluso la consigliera Maura Micomonaco che si è associata ai ringraziamenti a tutto lo staff di Anci -. Tanti saranno gli amministratori locali che si confronteranno e altrettanti saranno gli ospiti che saranno chiamati a relazionare. Partendo dall’hastag #roadtochieti posso confermare che i feedback che stanno arrivando sono più che soddisfacenti: mentre per mesi l'Italia sembrava essere confusamente bloccata nelle logiche della democrazia parlamentare (che ci hanno condotto a un nuovo governo), c'era una forza gentile e propulsiva che andava avanti, a testa alta, l'esercito dei sindaci e dei consiglieri comunali che, nonostante tutto e tutti, continuava ad assumersi le stesse e identiche grandi responsabilità».

 

 


 

Attachments:
FileFile size
Download this file (PROGRAMMA GIOVANI AMMINISTRATORI.pdf)PROGRAMMA GIOVANI AMMINISTRATORI.pdf284 kB

La via d'uscita "spot contro violenza donne"