Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Prolungamento notturno linea - Risultati lusinghieri del servizio che riprenderà in autunno

L'Assessore ai Trasporti e alla Mobilità, Mario Colantonio, rende noti i dati relativi ai passeggeri trasportati durante il servizio notturno avviato dalla società La Panoramica nel mese di gennaio 2018 che terminerà alla fine del mese di giugno per riprendere nel periodo autunnale.

Nelle diciotto settimane durante le quali è stato espletato, il servizio notturno della linea 1, che collega piazzale S. Anna a Piazzale Marconi, fino all'Ospedale Clinicizzato - Università “G. d'Annunzio”,  è stato utilizzato complessivamente da 4.112 fruitori, calcolato sulla base delle oblazioni dei biglietti.

 

«Dai rilievi effettuati e comunicati dal personale addetto della Società La Panoramica – aggiunge l’Assessore Colantonio - è emerso che il 14% dei fruitori, pari ad una media di 33 unità, utilizza il servizio il giovedi; il 24%, pari ad una media di 56 unità, il venerdi; il 62%, pari ad una media di 140 unità, il sabato. In occasione dell’11 maggio, festività legata al Santo Patrono, 250 sono stati i fruitori del mezzo pubblico; il record è stato raggiunto il 12 maggio, con l’evento Maltattack, quando i fruitori sono stati oltre 1.000. L'Amministrazione Comunale ringrazia la società La Panoramica ed in particolare gli autisti per questa opportunità resa con grande professionalità.

Un plauso desidero rivolgerlo anche ai tanti giovani che hanno mantenuto un comportamento civile e corretto nei confronti della cosa pubblica e di quei lavoratori che si impegnano per la sicurezza e l’incolumità stessa dei passeggeri trasportati. Alla luce dei lusinghieri risultati ottenuti – conclude l’Assessore Colantonio il servizio riprenderà in autunno con alcuni miglioramenti suggeriti dagli stessi fruitori e dai gestori dei locali che hanno attivamente collaborato all’iniziativa».

 

La via d'uscita "spot contro violenza donne"