Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

A CHIETI LA TAPPA NAZIONALE DEL “FESTIVAL DELLO SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE”

Illustrati alla cittadinanza i progetti S.U.S. che renderanno Chieti più sostenibile, più smart, più ecologica

 

Sono circa 7 milioni di euro i fondi comunitari che Chieti si è aggiudicata per migliorare la qualità della vita cittadina

 

“Gli interventi per lo Sviluppo Urbano Sostenibile in via di realizzazione a Chieti sono dei veri e propri progetti culturali, più che tecnici in senso stretto, che interesseranno la nostra città già nei prossimi mesi. Alla base di tutte le opere c'è una concezione diversa della stessa qualità della vita cittadina”.

È il commento del Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, ad introduzione del convegno, in corso di svolgimento presso il Teatro Marrucino di Chieti, in occasione del “Festival dello Sviluppo Sostenibile”, evento di rilevanza nazionale organizzato dall’Asvis (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) con l’obiettivo di coinvolgere fasce sempre più ampie della popolazione sui temi della sostenibilità, che vede come relatori lo stesso Sindaco Di Primio, l’Assessore all’Urbanistica, alla Mobilità e al Traffico, Mario Colantonio; la Dirigente del Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa –Servizio Autorità di Gestione Unica della Regione Abruzzo, Elena Sico; il Dirigente dell’Ufficio Lavori Pubblici e Ambiente del Comune di Chieti, Paolo Intorbida; il Presidente dell’associazione Ambiente e/è Vita, Benigno D’Orazio; gli architetti Augusto Capone, Umberto Di Renzo e Gianfranco Scatigna, tecnici incaricati dal Comune di Chieti per la SUS.

 

«Informarsi in modo interattivo grazie al Wi-Fi libero, avere notizie in tempo reale sul percorso del trasporto pubblico, dotarsi di autobus ecologici con impatto ambientale 0, realizzare piste ciclopedonali nella parte bassa della città, stazioni di bike sharing con bici dotate di pedalata assistita, stazioni di ricariche per auto elettriche, percorsi dedicati alla camminata sportiva e alla corsa, installare nuove centraline per il rilevamento della qualità dell’aria, fruire il patrimonio storico-artistico in modo più interattivo sono solo alcuni degli elementi imprescindibili per rendere Chieti protagonista di una qualità della vita più alta – ha proseguito il Sindaco Di Primio -. 

Partendo da Kyoto e passando per il “Protocollo 2020” possiamo certamente affermare che le amministrazioni comunali hanno in mano il futuro dei centri urbani, declinato sopratutto sotto il profilo del benessere. Oggi in un Paese dove il Governo destina molto in termini economici alle città metropolitane avere una progettazione sulle città medie é una strategia per rendere più competitivo il ruolo di queste stesse città nel contesto internazionale e Chieti ha voluto cogliere questa opportunità.

La SUS, con la realizzazione di importanti infrastrutture – ha sottolineato il Sindaco Di Primio è un cammino intrapreso fin dal 2010, un tassello di un mosaico più ampio immaginato dalla mia amministrazione insieme ad altri grandi progetti quali la riconversione della ex Caserma Berardi, la riconversione dell'ex Ospedale Militare, la realizzazione della Funivia di collegamento Chieti Alta- Chieti Scalo, la realizzazione della Casa dello Studente nella ex Caserma Pierantoni.

Grazie agli interventi programmati proprio con la SUS – ha evidenziato il SindacoChieti avrà la rete filoviaria più ampia d'Abruzzo, la città con maggior numero di km verdi in regione, un approccio più “smart” alla vita cittadina, elementi che non potranno che migliorare la qualità della vita dei cittadini. Non semplici finanziamenti sono infatti quelli che Chieti si è vista aggiudicare, ma passepartout che cambieranno lo stesso destino della città rendendola più moderna, sostenibile, green, magari con l’educazione alla qualità ambientale dei più piccoli, perché come ha ben colto lo stesso avv. Benigno D'Orazio nel corso del suo intervento "quelli della Sus sono interventi che andranno integrati con altri progetti riguardanti l’educazione al benessere, l’educazione ambientale, l’educazione alimentare, alla corretta educazione fisica e al rispetto e all’insegnamento della cultura e delle tradizioni locali"».

Del Piano Urbano della Mobilità Sostenibilità e di nuovi progetti riguardanti il centro storico e la parte bassa della città, con la necessità di trasformare “la vecchia Tiburtina in corso pedonale di Chieti Scalo” si è poi soffermato puntualmente l’Assessore Mario Colantonio.  

La giornata del “Festival dello Sviluppo Sostenibile” proseguirà nel pomeriggio, a partire dalle ore 15.30, con un seminario teorico-pratico sulla camminata sportiva e con una esercitazione tecnica alla Villa Comunale.

OBIETTIVI DEGLI INTERVENTI SUS - L’idea strategica del progetto per lo sviluppo della città di Chieti si basa sul potenziamento delle sue vocazioni, sul ripensamento “sostenibile” dell’impianto infrastrutturale, sia in termini di mobilità che di tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), sulla valorizzazione del patrimonio storico culturale unita a più alti livelli di eco-compatibilità ambientale e di performance in termini di mobilità con l’obiettivo generale di fondere ambiti d’intervento tra loro complementari ai fini dell’efficienza del sistema urbano: “Mobilità Sostenibile” “Smart-City” “Valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale” “Processi di rigenerazione urbana”.

INTERVENTI - Le opere finanziate con i fondi POR FESR Abruzzo 2014-2020 Asse VII “Sviluppo Urbano Sostenibile” interesseranno le seguenti azioni principali:

1) MOBILITÀ SOSTENIBILE: acquisto di nuovi autobus a basse emissioni di carbonio; realizzazione di stazioni di bike sharing e di ricarica per le auto elettriche; realizzazione di piste ciclopedonali; installazione di nuove quattro centraline per il rilevamento della qualità dell’aria. 

2)VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E AMBIENTALE: riqualificazione della ex Pescheria; riqualificazione del piazzale Sant’Anna; realizzazione di nuovi collegamenti pedonali in centro storico; creazione della rete del patrimonio culturale, progetto ‘running city’. 

3) ADOZIONE DI TECNOLOGIE PER L’INFORMAZIONE E LA COMUNICAZIONE: installazione di nuove reti wifi gratuite su tutto il territorio comunale; acquisto di tabelloni elettronici interattivi; installazione di paline telematiche in prossimità delle fermate degli autobus.

MOBILITÀ SOSTENIBILE

 

Per quanto riguarda la mobilità sostenibile si procederà al rinnovo del materiale rotabile del Tpl attraverso l’acquisto di 2 City Bus Elettrici a zero emissioni di carbonio con ricarica a pantografo per attingere la corrente dalla linea filoviaria (lunghezza 7,5 - 8,0 ml, con batterie al litio di nuova generazione) e 7 autobus diesel Euro 6 (di cui n° 2 da 8 ml, n°2 da 9,5 ml e n° 3 da 12,10 ml) con basse emissioni e abbattimento dei livelli di particolato nell’aria. Su tutti i mezzi sarà installato il DST (Driving Style Tutor) per favorire una guida ecologica riducendo il consumo di carburante e le emissioni inquinanti.

Nell’ambito dell’azione ci sarà un cofinanziamento della Società di Trasporto Pubblico “LA PANORAMICA” per 5 autobus a motorizzazione diesel Euro 6 (di cui n. 1 da 12,10 ml e n. 4 da 10,60 ml) con basse emissioni e abbattimento dei livelli di particolato nell’aria. Su tutti i nuovi mezzi sarà installato il DST (Driving Style Tutor).

Saranno sviluppate altresì iniziative dibike sharing e charging-hub attraverso l’installazione di 6 CICLO-STAZIONI DI RICARICA BIKE SHARING con autoalimentazione a pannelli fotovoltaici composte da 60 cicloposteggi, 60 biciclette elettriche, 60 cavi antifurto, 60 kit tessera elettronica e segnaletica; 6 STAZIONI DI RICARICA AUTO ELETTRICHE (CHARGING HUB) con autoalimentazione a pannelli fotovoltaici distribuite in 6 nodi urbani principali: Piazza Garibaldi – Largo Cavallerizza – Villa Comunale - Centro Commerciale Megalò – Stazione Ferroviaria di Chieti Scalo – Campus Universitario.

Sarà realizzata una PISTA CICLOPEDONALE A CHIETI SCALO nel tratto “Stadio Angelini – Stazione - S.Martino” (lunghezza 5,5 km) lungo via Amiterno, via Casalbordino, via Caduti sul Lavoro, via Ortona, via Bellini, Via Colonnetta, anello con Via Maestri del Lavoro (per raggiungere gli impianti della Piscina Comunale), via F.lli Palizzi, via Ricciardi, via Pescara, anello via G. D’Annunzio, via F.lli Pomilio. Saranno realizzati la segnaletica verticale in corrispondenza delle intersezioni, la segnaletica orizzontale a dissuasione sonora, il rifacimento della pavimentazione stradale e dei marciapiedi interessati mediante l’uso prevalente di conglomerato bituminoso drenante e fonoassorbente, dispositivi di sicurezza per garantire il livello di attenzione in particolare nelle ore notturne, impianti di pubblica illuminazione al fine di migliorare le condizioni di visibilità.

Nell’ambito della mobilità sostenibile saranno installate 4 NUOVE CENTRALINE DI RILEVAMENTO DELLA QUALITA’ DELL’ARIA e ripristinate le 2 centraline esistenti

 

VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E AMBIENTALE

 

Riqualificazione dell’ex PESCHERIA (FORO Sm@rTeate) quale nuova sededel Centro di supervisione e controllo integrato del sistema di informazione e comunicazione delle attività che si svolgono in città attraverso la valorizzazione della piazzetta di pertinenza. Il progetto individua i locali dell’ex Pescheria come luogo dedicato ai servizi per l’informazione turistica e dell’attività culturale nonché all’esposizione temporanea di opere d’arte.

Progetto PORTA dei CROCIFERI L’Amministrazione Comunale ha promosso un progetto di nuova accessibilità al Centro Storico utilizzando uno stabile di proprietà non più in uso per creare un passaggio pedonale denominato “Porta dei Crociferi” che conduce all’esterno del centro storico su via Silvino Olivieri.

Riqualificazione del PIAZZALE S. ANNA (spostamento del Capolinea della Filovia lungo Via Ettore Janni) e nuovo arredo urbano

Il progetto prevede, attraverso un primo lotto di lavori, il recupero e la valorizzazione di un importante luogo della città attraverso il propedeutico spostamento impiantistico del Terminal della linea urbana 1 della filovia lungo via E. Janni in un’area posta a circa 300 ml di distanza dal Piazzale Sant’Anna. Il secondo lotto di lavori prevede la riqualificazione architettonica del Piazzale Sant’Anna. Nuove opere di arredo urbano (pavimentazione, fontana, panchine, illuminazione, ecc.) consentiranno l’uso pedonale esclusivo del sagrato della Chiesa nonché il miglioramento della qualità del paesaggio urbano.

 Risalita pedonale lungo l’asse dei LARGHI MORICORVO E CREMONESI Il progetto prevede la valorizzazione, con appositi interventi di manutenzione stradale e arredo urbano, delle strade di risalita che, dal parcheggio di via Papa Giovanni XXIII, conducono al nucleo storico della città attraversando i caratteristici Largo Moricorvo e Largo Cremonesi.

CREAZIONE DELLA RETE DEL PATRIMONIO CULTURALE (e-CULTURE) Messa in rete dell’intero patrimonio culturale del Comune di Chieti tramite informazioni in tempo reale sull’accessibilità alle istituzioni culturali cittadine (Museo Archeologico Villa Frigerj, Museo La Civitella, Museo d’Arte Costantino Barbella, Biblioteca Provinciale De Meis, Teatro Marrucino, Teatro dello Scalo, ecc.), alle sedi per l’esposizione temporanea di opere d’arte (Galleria Camera di Commercio di Corso Marrucino, Ex Pescheria di via Arniense, ecc) e agli eventi artistico-culturali in tempo reale con possibilità di biglietteria telematica.

PROGETTO “RUNNING CITY” - CONOSCENZA DELLA CITTÀ E SALUTE Valorizzazione della rete di tracciati viari esistenti con specifiche caratteristiche ambientali e storico/culturali per la pratica della corsa e della passeggiata. L’azione prevede la realizzazione di due percorsi running, uno per la città alta, l’altro per lo Scalo.

(Madonna delle Piane-Fiume Pescara; Crocifisso-Prima Villa; S. Martino-Università; Tricalle-S. Salvatore; Stadio-Università; Vallone Fagnano-ex ferrovia, S. Filomena-Fiume Pescara; Chieti Centro).

 

            ADOZIONE DI TECNOLOGIE PER L’INFORMAZIONE E LA COMUNICAZIONE

 

Diffusione sul territorio comunale della CONNESSIONE FREE WIFI attraverso l’ installazione di 6 antenne (stazioni-base) di trasmissione e di 28 ripetitori della stessa rete Free WiFi per l’ottimizzazione del segnale in aree particolarmente difficoltose alla ricezione, come il centro storico.

Sistema di Informazione e Comunicazione cittadina “SM@RTEATE attraverso l’installazione di 28 totem digitali interattivi dotati di monitor touchscreen nei luoghi più frequentati (Ex Pescheria Via Arniense, P.zza San Giustino, P.zza G.B. Vico, P.zza Trento e Trieste, Villa Comunale, Largo Santa Maria, P.zza Matteotti, P.zza Garibaldi, P.le Sant’Anna, P.le Marconi, P.zza Carafa, Campus Universitario, Centro Commerciale Megalò e in corrispondenza dei grandi parcheggi di scambio intermodale come la Stazione Funicolare di valle, la Stazione Funicolare di monte, Via Papa Giovanni XXIII, ex Caserma Berardi, ex Pediatrico, Via Ciampoli), recanti informazioni in tempo reale su mobilità, uffici amministrativi, gestione dei rifiuti, avvisi turistici, etc.

Creazione della RETE E-MOBILITY: Interfaccia interattiva “e-Mobility” dedicata al sistema informativo della mobilità urbana inserita nel palinsesto telematico della rete Sm@rTeate e Centro di supervisione e controllo integrato della mobilità urbana attraverso terminali telematici da installare nella centrale operativa del Gestore del TPL.             

6  PALINE TELEMATICHE IN PROSSIMITÀ DELLE FERMATE DEGLI AUTOBUS A PIU’ ALTA FREQUENTAZIONE DI UTENZA: dispositivi elettronici dotati di display a LED per comunicare all’utenza informazioni riguardanti l’arrivo dei mezzi pubblici, il numero di linea, destinazione e tempi di attesa. Oltre ad orientare l'utenza con i dati previsionali, le paline informative dispongono di un sistema audio per diffondere in modo vocale i messaggi visualizzati al fine di agevolare le persone non vedenti.

(n°2 ai Capolinea della filovia di Via dei Vestini e di P.le S.Anna, n° 2 in corrispondenza delle due Stazioni FS di Chiesti Scalo e Madonna delle Piane, n° 1 in Largo Cavallerizza-direzione Chieti Scalo e n° 1 Via AsinioHerio-direzione Sant’Anna).

SISTEMA MULTIMEDIALE DA INSTALLARE A BORDO DEI 14 NUOVI AUTOBUS (ELETTRICI ED EURO 6) E SUI 5 FILOBUS ESISTENTI. Il sistema fornisce indicazioni in tempo reale sul percorso, sul servizio pubblico o informazioni di tipo pubblicitario attraverso monitor a colori LCD-TFT di ultima generazione.                                 

La via d'uscita "spot contro violenza donne"