Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

DEA DI II LIVELLO CHIETI-PESCARA

Fronte comune del Consiglio Comunale che approva all’unanimità un Odg per sostenere l’istituzione del Dipartimento di Emergenza e Accettazione in sinergia tra gli ospedali di Chieti e Pescara

 

“Esprimo grande soddisfazione per l’alto senso civico manifestato da tutti i Consiglieri nel corso dell’odierna seduta di Consiglio Comunale per il voto unanime sull’Ordine del Giorno riguardante il DEA di secondo livello, in particolare dai due proponenti Emiliano Vitale (Forza Italia) e Luigi Febo (Chieti per Chieti)”.

E’ quanto evidenza il Presidente del Consiglio Comunale, Liberato Aceto.

 

«Superando personalismi e posizioni demagogiche – aggiunge il Presidente Aceto grazie al contributo del Sindaco, del sottoscritto e di altri Consiglieri Comunali  è stato, infatti, predisposto, un ordine del giorno congiunto il cui obiettivo vuol essere quello di fare fronte comune per sostenere l’istituzione del DEA di secondo livello in sinergia tra i nosocomi di Chieti e Pescara. In risposta alle accuse di totale assenza delle istituzioni locali nella difesa della sanità teatina, giunge finalmente un grande, unanime sostegno all’azione del Sindaco, prima autorità sanitaria della città di Chieti, che riceve dal Consiglio Comunale il mandato a cercare da subito un confronto costruttivo con tutte le istituzioni, di qualsiasi colore politico esse siano, chiamate a dare il loro contributo per un rilancio della sanità teatina e non per gettare discredito come è stato fatto nel recentissimo passato perché gli uomini passano ma le istituzioni restano. Mi sento infine di ringraziare – conclude il Presidente Aceto - tutti coloro che, attraverso comitati e manifestazioni personali, hanno voluto esprimere sostegno all’ospedale di Chieti riconoscendone il ruolo centrale nel tessuto socio economico della nostra città. Tutte le azioni che si sono svolte e che si svolgeranno, devono essere unicamente tese a dare risposte a tutti i cittadini che hanno bisogno di essere curati qui e non altrove. Tramite la mia Segreteria, ho già formalmente invitato la Regione, l’Università e la Asl per un’audizione della Conferenza dei Capigruppo da tenersi nei prossimi giorni».


Cannot Connect to Youtube Server