Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

TUNNEL PEDONALE DI LARGO BARBELLA

Pubblicato il bando per il completamento dell’opera

“E’ stato pubblicato il bando di gara per il completamento e messa in esercizio del collegamento pedonale Terminal-Largo Barbella, opera per un importo complessivo di 424.526,58”.

Lo rende noto l’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice.

 

«I lavori – aggiunge l’Assessore Di Felice – riguarderanno: il completamento del parallelepipedo in vetro strutturale dell’uscita ascensori su Largo Barbella e l’istallazione di una trave reticolare per il lucernario; il ripristino impiantistico e la manutenzione degli ascensori; le finiture e i collaudi per la messa in esercizio e la sistemazione del piano archeologico. La ditta aggiudicataria avrà 180 giorni per l’esecuzione dei lavori.

E’ nostro fermo intendimento completare l’opera che ha previsto finora un impegno di spesa di circa 3 milioni di euro per dare alla città un’infrastruttura che,  originariamente priva di una concreta funzionalità, oggi, grazie agli indirizzi dell’Amministrazione del Sindaco Di Primio recepiti all’interno del Masterplan (arrivo della funicolare nel piazzale del Terminal Bus e realizzazione dell’autostazione di via Gran Sasso che diventerà l’Hub principale del trasporto pubblico sovracomunale), acquisterà una sua valenza a beneficio della città.

Va ricordato che, subito dopo l’avvio dei lavori per la realizzazione del Tunnel pedonale in Largo Barbella da parte dell’amministrazione di centro sinistra – conclude l’Assessore Di Felice - fu necessario redigere una perizia di variante di oltre 300.000,00 euro. La vicenda legata all’esecuzione dell’opera si è poi arenata a causa delle controversie insorte con l’impresa aggiudicataria, poi dichiarata fallita. Solo a fine 2015, a seguito di sopralluogo con la curatela fallimentare, è stato possibile riprogrammare la prosecuzione dei lavori, già previsti dall’Assessore Mario Colantonio, con la destinazione di somme finalizzate al completamento dell’opera (annualità 2016) per un importo di 424.526.58 euro di cui 228.040,33 da recepire con finanziamento regionale e 198.486,25 con fondi comunali».