Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Emergenza post neve e sisma: questa mattina l’Assemblea dei sindaci abruzzesi Sindaco Di Primio “È necessario che il Governo approvi un provvedimento speciale per l’Abruzzo”

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina ha partecipato a Teramo, presso la Sala del Consiglio della Provincia, all’assemblea dei sindaci abruzzesi convocata da ANCI Abruzzo e alla quale hanno preso parte anche il coordinatore della Protezione Civile dell’Anci, Sindaco di Siena, Bruno Valentini e il Responsabile Nazionale area Protezione Civile Antonio Ragonesi, per fare il punto sull’emergenza post neve e sisma che ha sconvolgo la regione nelle ultime settimane.

«All’esito della riunione odierna – commenta il Sindaco Di Primio, Vicepresidente Nazionale ANCI è emersa la gravità in cui versano tutti i comuni colpiti dall’emergenza neve e la necessità di interventi immediati. I sindaci, oltre alla percezione di abbandono da parte delle altre istituzioni, denunciano altresì di vedersi attribuire responsabilità e compiti che vanno anche oltre le proprie reali competenze. 

 

Nella consapevolezza di dover dare comunque risposte ai propri cittadini – evidenziail Sindaco - abbiamo chiesto al Governo nazionale, al fine di agevolare le tempistiche degli interventi post neve e sisma, un provvedimento speciale per l’Abruzzo che preveda finanziamenti specifici per affrontare il post emergenza e che parte di questi trasferimenti venga destinata soprattutto all’adeguamento antisismico delle scuole.

Insieme ai fondi – prosegue il Sindaco – chiediamo che venga normata anche una semplificazione procedimentale che ci consenta di avviare rapidamente e in tempi certi i lavori.

Nel corso della mattinata – conclude il Sindaco - tutti gli intervenuti hanno poi stigmatizzato come sia diventato ormai intollerabile vedere altri soggetti istituzionali creare allarmismo, come ad esempio la Commissione Grandi Rischi, e la stessa Protezione Civile trasferire responsabilità o incombenze esclusivamente sui sindaci».


Cannot Connect to Youtube Server