Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Chieti, Terremoto, Sicurezza Scuole: da domani riprendono regolarmente le attività didattiche - Nessuna criticità a seguito dei sopralluoghi effettuati

«Le scosse sismiche avvertite ieri sera anche a Chieti – ha dichiaratoil Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio - mi hanno indotto ad emettere per la giornata di oggi, in via prudenziale, un’ordinanza di sospensione delle attività didattiche per consentire verifiche puntuali sullo stato dei nostri immobili, in particolare delle scuole.

Questa mattina, presso il mio ufficio, ho quindi avuto una riunione con i tecnici del Comune coordinati dal dirigente Paolo Intorbida e con l’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice, per fare il punto della situazione e per programmare i sopralluoghi negli istituti scolastici di nostra competenza (asili nido, scuole dell’infanzia, scuole primarie, scuole secondarie di primo grado) e presso gli immobili e le strutture sportive comunali, chiedendo, altresì, al Direttore Generale della Asl, al Rettore dell’Università d’Annunzio e al Presidente della Provincia di Chieti anche notizie sullo stato degli immobili di loro competenza che insistono sulla nostra città.

 

Dalle informazioni giuntemi a seguito delle verifiche – ha evidenziato il Sindaco - considerato che le scosse sismiche di ieri non hanno provocato lesioni o cedimenti sugli immobili comunali ed avute rassicurazioni dagli uffici della Provincia di Chieti anche sugli edifici scolastici secondari di secondo grado, anch’essi oggetto di controlli da parte dei tecnici provinciali, arch. Francesco Faraone e dott. Mario Colantonio, posso confermare che non sarà necessario sospendere ulteriormente le attività didattiche. Pertanto da domani, venerdì 28 ottobre, le scuole riprenderanno la normale attività. L’attenzione dell’amministrazione comunale continua ad essere massima in materia di sicurezza e proprio per questo continueremo il lavoro di aggiornamento del “Piano Comunale di Protezione Civile” e l’attività di messa in sicurezza degli immobili comunali ancora bisognosi di intervento, in primis le scuole».