Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Sopralluoghi del Sindaco nelle scuole con tecnici e assessori

In vista della imminente riapertura degli istituti scolastici, questa mattina, il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice, l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, e l’arch. Ivonne Elia, funzionario dell’ufficio tecnico del Comune, hanno effettuato dei sopralluoghi in alcune scuole cittadine, soffermandosi, in particolare, nei plessi scolastici oggetto di recenti lavori di miglioramento o adeguamento antisismico.

 

Nella prima parte della mattina i controlli, a cui hanno partecipato anche i dirigenti scolastici e i collaboratori amministrativi, si sono focalizzati presso la scuola dell’infanzia del Tricalle, i cui recenti lavori hanno riguardato l’adeguamento sismico e la ristrutturazione dell’edificio per un costo complessivo di 948.250.00 euro (550mila euro di ristrutturazione e 398.250.00 euro di adeguamento sismico). 

L’edificio, che riaprirà il 12 settembre dopo alcuni anni di lavori, ospiterà circa 100 bambini della scuola dell’infanzia. Nell’ampio giardino che circonda il fabbricato di 900 mq sono in corso gli interventi di sfalcio dell’erba e di piantumazione delle piante.  

Nella seconda parte della mattina, le ispezioni sono proseguite presso la scuola di via Lanciano, a Chieti Scalo, dove sono da poco terminati i lavori di miglioramento sismico per un importo economico di 660mila euro.

 

I sopralluoghi di Sindaco e assessori con i funzionari dell’ufficio tecnico termineranno nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda le tariffe del servizio di refezione scolastica, il Sindaco Di Primio rende noto che, nella giornata odierna, la Giunta Comunale ha deliberato di revocare la delibera con la quale, il 3 maggio scorso, erano stati ritoccati i costi di detto servizio, del trasporto scolastico e degli asili nido. Pertanto, per l’anno scolastico 2016/2017 verranno applicate le tariffe che erano in vigore fin dal 2006.

Nel corso della settimana, infine, avrà luogo anche l’ultima riunione tecnica con i dirigenti scolastici, i medici della Clinica Pediatrica, i rappresentanti dei genitori degli istituti comprensivi, i rappresentanti dell’Osservatorio mense e della ditta Ladisa, per la predisposizione del nuovo menu scolastico. 


Cannot Connect to Youtube Server