Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Sindaco Di Primio - “Giochi Studenteschi” e Progetto “Special Sport Day” a Chieti Sport e disabilità incontrano il mondo della scuola

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, questa mattina hanno partecipato, presso lo Stadio Angelini,ai “Giochi Studenteschi”, manifestazione sportiva che ha visto il coinvolgimento di tutti gli alunni della Scuola Primaria e dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo 3, diretto dalla dirigente Paola Di Renzo.

A seguire sono intervenuti, presso la Scuola secondaria di 1° Antonelli, all’iniziativa“Special Sport Day nel mondo della scuola”di cui Chieti figura come 10ª tappa nazionale - progetto promosso dalla società no profit Dream Fun Game Sport con il patrocinio di Comune di Chieti, ANCI, Coni, Lega Calcio Serie A, Lega Calcio Serie B, Assocalciatori e Special Olympics, che ha l’obiettivo di valorizzare lo sport come strumento di integrazione, sensibilizzando i giovani sul grande valore dell’attività sportiva per le persone con disabilità.

«Studenti e associazioni sportive hanno avuto la possibilità di ascoltare le testimonianze dalla viva voce di atleti paralimpici – ha commentato l’Assessore Giampietro -. Il progetto, che prende spunto dalla frase di Albert Einstein “E’ più facile spezzare un atomo che i pregiudizi”, si prefigge di abbattere questi ultimi attraverso il racconto di sfide speciali per testimoniare che lo sport rappresenta uno strumento di sviluppo delle capacità fisiche e psichiche per le persone diversamente abili, di crescita sociale e umana per consentire una piena integrazione nella società. Una iniziativa – ha concluso l’Assessore - che ha ottenuto un grandissimo successoe ne sono testimonianza l’entusiasmo e i commenti fatti dagli stessi ragazzi che vi hanno partecipato che costituiscono la nostra più grande gratificazione».


Cannot Connect to Youtube Server