Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Sindaco Di Primio - Comunicato - Servizio Taxi all'aeroporto, incontro in Prefettura

Sindaco Di Primio: “Ove la Regione non avviasse le procedure previste, chiederemo al Ministero di attivarsi per un intervento sostitutivo”

“All’esito della riunione odierna convocata da S.E. il Prefetto Antonio Corona, alla quale ho partecipato con i rappresentanti dei tassisti teatini, visto il perdurare di una inaccettabile situazione in danno dei lavoratori della mia Città, invierò una nuova lettera al Governatore della Regione Abruzzo ove, richiamando le mie precedenti note nonché l’odierno incontro, chiederò che vengano al più presto avviate le procedure per la predisposizione del Regolamento che definisca il corretto utilizzo degli stalli presso l’Aeroporto. Se entro pochi giorni la Regione non darà riscontro a questa mia ulteriore richiesta, vista l’inadempienza chiederemo al Ministero un intervento sostitutivo affinché venga fatta rispettare una legge dello Stato.” E’ quanto ha dichiarato il Sindaco di Chieti Umberto Di Primio, che questa mattina ha partecipato, con l’Assessore alle Attività Produttive, Carla Di Biase, ad un incontro convocato presso la Prefettura di Chieti.

 

«Della questione inerente la Regolamentazione del Servizio Taxi all’interno dell’Aeroporto d’Abruzzo – ha aggiunto il Sindaco - l’Amministrazione Comunale si è interessata fin dal suo insediamento, attivandosi con una proposta che disciplinasse l’accesso dei tassisti provenienti dai quattro Capoluoghi di provincia e dal Comune di San Giovanni Teatino, convocando numerose riunioni, all’ultima delle quali, nel dicembre scorso, era assente gran parte dei rappresenti politici degli altri Comuni coinvolti. A ciò è anche seguito un incontro presso gli uffici della Regione a Pescara tra l’Assessore alle Attività Produttive Carla Di Biase e un rappresentante dello Staff del Governatore. In quella sede venne assicurata piena disponibilità per porre ordine sulla disputa ma, da allora, non vi sono stati sviluppi di alcun genere.» 

foto1

foto2


Cannot Connect to Youtube Server