Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Sindaco Di Primio - Legge di Stabilità 2016, maggiore autonomia ai Comuni in tema di tassazione locale

Legge di Stabilità 2016

Sindaco Di Primio: “Revisione del blocco del turn over e più autonomia in materia di tassazione locale”

 “L’ANCI ha ottenuto dal Governo che non ci fossero più tagli lineari e una revisione delle regole del patto di stabilità. Ora bisogna lavorare per conseguire innanzitutto la revisione delle norme sul blocco del turn over, che vanno riviste per consentire ai Comuni di procedere a nuove assunzioni.  Il governo non consideri i Comuni esattori ma conceda autonomia vera autonomia impositiva”. Lo ha affermato questa mattina ad Avezzano il Sindaco Umberto Di Primio, intervenuto in qualità di Vice Presidente nazionale dell’ANCI al convegno sul tema “La legge di Stabilità 2016: risultati raggiunti e problemi aperti”, organizzato in sinergia da ANCI Abruzzo con ANCI nazionale, IFEL e con la collaborazione del Sole24ore.

«In un momento di così grave crisi economica – ha aggiunto il Sindaco - l’intero sistema di imposizione tributaria deve prevedere una maggiore possibilità di autodeterminazione in capo ai Comuni. Oggi nonostante l’aumento della tassazione locale, i Comuni hanno un saldo negativo nelle disponibilità economiche. I maggior introiti determinati dalle norme nazionali in materia tributaria non sono oggi utilizzabili per aumentare i servizi, ma per coprire il costo degli stessi altrimenti non più erogabili a causa del tagli dei trasferimenti da parte dello Stato. In materia tributaria si dia maggiore autonomia ai Comuni i quali sapranno caricarsi della responsabilità dell’utilizzo dei soldi chiesti ai cittadini.

Se è vero che gli 8.000 Comuni italiani sono l’intelaiatura sulla quale si regge il sistema Paese, provveda il Governo ad eliminare il blocco sul turn over così da consentire ai Comuni di poter assumere e avere personale nuovo ed adeguato alle sfide che un Paese che vuole ripartire deve affrontare