Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Sindaco Di Primio - Comunicato - Studenti belgi a Chieti, il Sindaco li accoglie in Comune

Progetti interculturali fra Chieti e il Belgio

Il Sindaco Di Primio accoglie in città 22 studenti delle Fiandre ospiti del Liceo Internazionale “G.B.Vico”

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina ha incontrato in Comune una delegazione di studenti belgi dell’Istituto Sint Bernardus di Oudenaarde, cittadina nella provincia delle Fiandre orientali, accompagnati da docenti belgi e italiani, ospiti a Chieti del Liceo Classico Europeo “G.B.Vico”.

«Saranno otto giorni all’insegna della cultura e degli scambi - ha spiegato la prof.ssa Valentina Tritapepe del Liceo Vico – i ventidue studenti, accompagnati dalla dirigente scolastica e da due insegnanti, sono arrivati ieri a Chieti grazie ai programmi stipulati fra le due realtà scolastiche e saranno ospiti dalle famiglie degli studenti teatini. I nostri ragazzi sono entusiasti e accompagneranno i loro coetanei nei luoghi di maggiore interesse culturale e storico della nostra città - musei cittadini, teatro Marrucino – e li guideranno in escursione a Sulmona e a Scanno. Non mancheranno ovviamente stage linguistici in lingua inglese e spagnola. Un ringraziamento va al Sindaco Di Primio per la consueta gentilezza dimostrata nell’accogliere le nostre delegazioni straniere e per i souvenir che ha voluto loro regalare: cartine e segnalibri della nostra città e le t-shirt “Chieti nel cuore” e “Teate Winter Festival” con l’auspicio di un gradito ritorno in città»

Studenti belgi a Chieti

 

«È sempre una gioia accogliere in città studenti di altri Paesi stranieri che scelgono Chieti per ampliare il loro bagaglio culturale – ha commentato il Sindaco –. È una incredibile opportunità di confronto per i nostri ragazzi che possono soprattutto  esercitarsi in altre lingue anche alla luce delle nuove offerte didattiche. Nel mio messaggio di benvenuto agli studenti ho voluto evidenziare proprio la ricchezza da loro rappresentata per la nostra Europa che ha bisogno sempre più di crescere grazie alle risorse culturali e scientifiche dei nostri giovani».

L’incontro con il primo cittadino si è concluso con la visita guidata al Teatro Marrucino.

Studenti belgi a Chieti