Ultime notizie

Sindaco Di Primio - Riorganizzazione dell'Ufficio Casa

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, rende noto che, nella giornata odierna, la Giunta Comunale ha approvato la modifica della Delibera di G.C. n.1537/2013 avente ad oggetto “Dotazione Organica e Macro Organizzazione dell’Ente” che prevederà la riorganizzazione degli Uffici Comunali.

«Il provvedimento  - ha dichiarato il Sindaco - è stato predisposto dal Segretario Comunale, quale responsabile dell’anticorruzione, in esecuzione della mia nota del 14 aprile scorso, laddove, facendo riferimento agli ultimi episodi di cronaca che hanno visto coinvolto l’Ufficio Casa, chiedevo al Segretario di provvedere ad una riorganizzazione di tutti gli uffici del servizio.

Leggi tutto...

Sindaco Di Primio - Cronoprogramma sfalcio erba

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, rende noto che già dallo scorso 14 aprile è partito il programma dello sfalcio dell’erba sul territorio cittadinoe proseguirà fino al 16 luglio 2014.

Il calendario, suddiviso per zone, - Tricalle: dal 14 al 21 aprile; San Salvatore: dal 28 aprile al 5 maggio; San Martino: dal 30 aprile al 7 maggio; Colle Rotondo: dal 14 maggio al 21 maggio; Colle Marcone/Buon Consiglio: 28 maggio; Santa Barbara: 4 giugno; Via Amiterno/ Stadio/ S. Filomena: 11 giugno; Brecciarola: 18 giugno; Zona Industriale: 25 giugno; Colle dell’Ara/via dei Vestini: 2 luglio; Levante: 9 luglio; Madonna del Freddo: 16 luglio - è stato predisposto dalla ditta Formula Ambiente ed è pubblicato sul Sito Istituzionale all’indirizzo www.comune.chieti.gov.it.

 

 Cronoprogramma sfalcio erba 2014

Sindaco Di Primio - L'Anci alla Corte dei Conti, linee guida 2013

Corte dei Conti, linee guida 2013 – ANCI alla Corte dei Conti

 

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, responsabile politiche del personale Anci, questa mattina ha partecipato, a Roma, all’Adunanza della Sezione delle Autonomie della Corte dei Conti sulle Linee Guida degli Enti locali e i relativi questionari.

Il Sindaco - sottolineando la necessità di uno sforzo significativo da parte della Corte dei Conti per semplificare la rilevazione sia sotto il profilo quantitativo, che qualitativo, creando le condizioni affinché le informazioni necessarie vengano acquisite direttamente dalla Corte presso le P.A. che ne dispongono - ha richiesto, in particolare «una maggiore attività di confronto tecnico al fine di semplificare il sistema di monitoraggio e ridurre la quantità dei dati richiesti agli Enti Locali da parte della Corte. La rilevazione “non coordinata” di queste informazioni - ha precisato - ha un costo reale elevatissimo e genera un peso burocratico nella gestione che è in contrasto con il contesto di massima attenzione all’uso delle risorse pubbliche.

Leggi tutto...